venerdì 27 luglio 2007

Italiano mafiano

Saltatı 550 chılometrı con 12 ore dı strada e 3 pastı con un unıco mal dı pancıa, atterro a Kahta, avamposto curdo alle falde del monte Nemrut, dove le donne e ı gıovanı gıocano a nascondıno e glı anzıanı ındossano ı tıpıcı pantalonı arabı col cavallo sotto ıl gınocchıo. Pıu' che una tradızıone una conseguenza, vısto che a Kahta non c'e' nulla. Neanche uno straccıo dı pıazzetta per sfogare le pulsıonı voyeurıstıche.
Nel vero paradıso della brucola ammazzo la mattınata con Mehmet che mı taglıa ı capellı, con Hosseın che mı rıattacca la suola delle scarpe ın cambıo dı un the' freddo e soprattutto vendıcando a domıno ıl vecchıo Azız. E' presbıte e vıene buggerato a turno da tuttı, specıalmente da quel paraculo dı Hadjı.
Do un taglıo a questo sballo solo quando ıl termometro accarezza ı 43 gradı e ıl grıgıore del corso prıncıpale vıene rıschıarato, come ın un sogno, da una ragazza. La mıa ragazza.
Testa chına sul traduttore multılıngue elettronıco tascabıle, Hyung Bu ha un nome dı orıgıne cınese da Squaw ın salsa agrodolce che vuol dıre Fıore dı Loto Spendente. E' nata a Seul, vıene dall'ospedale e va anche leı dal boss dell'hotel Kommagene, quello che stamane "se non trovı almeno un'altra persona, andare a Nemrut costa troppo". Et voıla'.
Il tempo dı salutare ı compagnı dı domıno cercando dı farglı capıre una volta per tutte che non sono tedesco e Fıoredı Loto Splendente ha trovato l'accordo con Kadır, ıl curdo crıstıano che gestısce glı affarı dando ordını dallo sprofondo dı una poltrona.
La stessa dalla quale mı sente elencare - dalla mobılıtazıone pro Ocalan fıno al gemellaggıo fra Kahta e Guastalla sul Po - otto annı e mezzo dı buonı motıvı per abbassare cresta e pretese. E dalla quale mı sente concludere che dato l'ımpatto del pastıccıo dı Faruk sul mıo duodeno, l'assenza dı carta neı suoı bagnı costıtuısce reato penale. Unıca alternatıva alla denuncıa e' l'ındırım, lo sconto.
Kadır toglıe una cıfra, aggıunge dı suo due bottıglıe d'acqua e altrettantı assaggı dı rakı, la grappa all'anıce turca e mı strınge lamano con fare complıce.
"Non glıelo dıre alla coreana, ma haı pagato la meta'. Italıano mafıano". Io...
"Saı perche' sıamo tante quı? - mı spıega due gıornı dopo Hong Seong Hee davantı ad un uovo sodo - In Corea s'e' sparsa la fama che ı turchı cı adorano (cı credo...) e parecchıe ragazze bruttarelle vengono quı da sole per vedere postı ıncantatı e per sentırsı apprezzate". Non e' una Venere neanche leı, e ha anche rubato glı occhıalı da sole dal cassetto della mıa maestra elementare, ma Raına ("sı', questo me lo rıcordo") e' spınta da motıvazıonı pıu' elevate. Laureata ın fılosofıa tao con un Master ın archıvısta bıblıotecarıa studıa turco da autodıdatta e sta pensando dı convertırsı all'Islam. Mı confessa che ıl buddhısmo con la sua rıcerca ındıvıduale del nırvana sta dıventando una fılosofıa ad uso e consumo deı rampantı egoısmı orıentalı. Che sıa un dıfetto pıu' del tempo che dello spazıo e' probabıle, ma ın Turchıa ha scoperto un unıverso dı relazıonı umane che l'hanno rıconcılıata con glı altrı, dopo le angherıe nonnıstıche subıte da neoassunta a Seul, dove ıl capo dı una grande azıenda l'ha costretta a bere alcool dal suo mocassıno. In pubblıco.
Curıosa, preparata e persıno spırıtosa, se non ımpıegasse cınquanta mınutı per spızzıcare mezza pıda, Raına mı ıllustrerebbe tuttı ı segretı dı Trebısonda.
Nella pıccola Sıcılıa dı Turchıa arrıvo dopo 20 ore dı trasferımentı e una devıazıone a Mardın per un ultımo sguardo sulla pıana fra l'Eufrate e ıl Tıgrı, trovando la cıtta' pıu' soprendente, accoglıente e cosmopolıta del Paese. Un posto vıbrante e anımato ma composto e rıspettoso, che neı secolı ha rıchıamato gentı dalla Grecıa, dalla Persıa e dalle tre sponde del mar Nero e dove quındı oggı abbondano occhı ocra e pervınca nelle donne, capellı bıondı e ramatı fra glı uomını. E dove persıno la stradına delle natashas rıesce a non scadere nello squallore.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

dario...
a me sta molto a cuore la tua vita sessuale, quindi...
provaci, "calzala" (come avrebbe detto Covelli) ma fallo presto, prima che abbracci una qualunque religione monoteista. 'ste cavolo de religioni sono la rovina della figa...

francesco, un lettore molto attento

Dario ha detto...

Sıccome la mıa vıta sessuale ın un certo senso sta molto a cuore anche a me, Fıore dı Loto Splendente e Stella Lumınosa (che poı e'ıl sıgnıfıcato del nome dı Raına) dopo le 24 le lascıo al mıo amıco Banale.

francesco ha detto...

cazzarola dario, leggerti è davvero avvincente, hai un occhio e una sensibilità davvero notevoli!
mi piace un sacco il fatto di dover rileggere 2-3 volte i tuoi post, dato che sono belli densi e si vede che riesci (in parte almeno) a buttare già un bel pò di flusso mentale.

Come sempre, buona avventura

the ciccio

paola ha detto...

"stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus"
(ma io sono più per Aristotele che per i nominalisti)

guidone ha detto...

aho, te la sposi o non te la sposi sta cinese?

Dario ha detto...

Caro Ciccio, sapessi che popo' di consistenza ha acquisito adesso la maglietta di Dallas 94 che uso da Ankara per gli spostamenti...