mercoledì 9 aprile 2008

Il gatto e la volpe

La strada che cerco e' chiusa dai bomberos. Al quinto piano del palazzo all'angolo divampa un incendio che ha trascinato sul marciapiede tre file di uomini col mento in su e le braccia conserte. Faccio dietrofront, ripassando nel portico sotto il quale poco fa due ubriachi bisticciavano. La prima volta mi hanno ignorato, la seconda no. "Miren, yo no soy gringo. Soy mas latino que vos!". Calco l'accento argentino, come ogni volta che qualcuno mormora quell'epiteto spregiativo. Di solito il provocatore passa dalla baldanza del revanscismo verbale da strada alla contrizione di chi e' colto in fallo due volte. Talvolta si schernisce, se mi va bene ride pure. Ai due ubriachi invece viene solo voglia di saperne di piu' sul mio conto. Accelero il passo verso plaza Morazan, il parque central, dove un omino in giacca grigia regola i conti con una prostituta matura che gli ha appena rotto il naso con una borsettata. "L'altro giorno mi ha rubato il cellulare e 500 lempiras!" grida rivolto a me, sanguinando, per giustificare il malrovescio col quale fa rotolare la donna in un'aiuola. Sono appena arrivato e non ho ancora trovato una bettola aperta. Ma ho gia' capito che di notte a Tegucigalpa non ci si annoia neanche un po'.
Isaia Contreras ha una voglia triangolare alla radice dell'occhio destro. Se non impugnasse uno dei fucili a pompa usati dall'esercito statunitense nelle Filippine lo paragoneresti a Pierrot. Probabilmente ha solo uno zigomo maciullato. Isaia da una parte sorveglia uno dei venti negozietti di ciambelle del centro, dall'altra i giornali appesi all'espositore di fianco. Quando serve, col braccio libero li distribuisce. Isaia e' convinto che in tanti si fidino di lui perche' in 55 anni non ha mai sgarrato. E perche' quando viene la Settimana Santa e i giovani assaltano gli esercizi alla ricerca dei soldi per andare al mare, lui spara. In Honduras ogni anno ci sono piu' di 3500 omicidi. Al di la' dei tre squallidi ponti su una fogna spacciata per fiume, l'atmosfera della capitale honduregna e' ancora piu' trash. Dai machete in su, fra le bancarelle di un mercato perennemente aperto circola una quantita' inusitata di armi. Le donne si dividono in chi allarma e in chi e' allarmata. Non ce n'e' una che si senta libera di passeggiare parlando al cellulare, non una che non ti consigli di uscire in fretta dal quartiere di Comayaguela. Peccato che da li' partano tutti i mezzi, cittadini e non. E infatti proprio li', sul bus per Cerro Grande, due simpatici ceffi allestiscono il comitato di benvenuto per Giancarlo. Pensano di farci cosa gradita togliendoci il fastidio di caricare zaini, fotocamere e soldi. Giustamente.
(prosegue, forse)

p.s. Sul primo bus salvadoregno siamo stati rimorchiati dalla signora Guadalupe Santamaria detta Lupita e dalla sua amica Flor de Maria Neves detta Florcita. Invece di cercar guai fra i maras di Las Aguilares abbiamo vinto una notte gratis in una casa di San Salvador coi letti duri come tombe. L'unico cuscino l'ha preso Giancarlo, che e' costipato e c'ha la schiena a pezzi . Io invece fischio. Per l'occasione dopo 4 giorni lui si e' anche tolto la maglietta con su scritto: "Perche' agli uomini piacciono tanto i pompini?".

nuova gallery RTWO (2008): Nicaragua

24 commenti:

giancarlo ha detto...

Castà ma tu indossavi la maglietta cò la risposta?

sarà che sò influenzato dal fatto che stai x tornare...te ricordi i commenti fatti l'anno scorso durante liverpool-chelsea? deja vu...è passato un anno ma non è cambiato niente.

se arrivi il 30 pò esse che se beccamo in aeroporto. noi partiamo il 30. consigli x lisbona?

Zichichi ha detto...

"consigli x lisbona?"

è pieno di Benfica...

Anonimo ha detto...

ciao,
vorrei chiederti un parere...pensi che una donna possa far il giro del mondo?è ciò che mi affascina di più da tanto tempo..non mi sono mai convinta di farlo perchè ho sempre immaginato sia molto pericoloso soprattutto per noi donne...
tu cosa ne pensi?
grazie!
ragazza salentina

Anonimo ha detto...

ti rispondo io ,ragazza salentina: no, vai tranquilla, non c'è alcun problema, soprattutto per le donne!!! sai quante notti in casa con un Guardachelupo puoi rimediare a gratisse?!!!

mattocomeungatto

Anonimo ha detto...

eh eh eh !!!ma...in cambio non darei nulla eh!!!se non il frutto della mia esperienza...
grazie,comunque...
ma tu sei reduce???

federico ha detto...

lo dico ora, sullo 0-0 e dopo il rigore sbagliato da de rossi.
Siamo una Grande Squadra!

Anonimo ha detto...

Doña Guadalupe, detta "Lupita", incontrata sul bus e che ci ha ospitati a casa sua, ci ha rimpinzato di uova, frijoles, platano fritto, babbalushi crudi e galletas al gengibre.....la pozione, la cui ricetta e' segreta, si chiama CHICHA (si legge "CICIA" .... ALLEGRA MA NON TROPPO!!) ma, non ha propriamente sortito l'effetto sperato (sono raffreddato e con qualche leggera linea di febbre dal secondo giorno che sono in viaggio). Allora, oggi dopo averci invitati ad andare a vedere il mare (lei univa l'utile con il dilettevole......lavoro con voglia di divertirsi) e aver mangiato frutti di mare crudi, mi ha detto che per questo malore che mi porto dietro e' meglio se mi faccio un "pilsner"!!! Allora me ne sono fatte due (con il crudo scendeva benissimo) e, per tutta risposta, ho incominciato ad assumere farmaci........simpatica doña Lupita, pero' di medicare non capisce una m..chia!

In questo preciso istante ci troviamo a Juayua (lascio a voi la pronuncia) nel bel mezzo del della "ruta de las flores" e, nel bel mezzo di un temporale. Il posto pero' oltre ad essere bucolico e' anche molto caratteristico. Sicuramente domani mattina potremo apprezzarne la bellezza considerando che a qualche km ci sono delle piscine naturali e delle cascate.

G&perquei5minutidisilenzio

Dario ha detto...

Ragazza salentina - Dipende dalla persona e dal percorso. L'Asia, incluso il Medio Oriente, e' generalmente sicura; i suoi bus un po' meno. La maggior parte delle metropoli latinoamericane e africane al contrario mi sembrano abbastanza rischiose per una ragazza sola. Ma forse sono condizionato da Tegucigalpa...
Europa, Oceania e Nordamerica non danno soddisfazione ;)
Milio', su certi argomenti l'amico mio si fa le domande e si da' le risposte. Undici anni fa a Lisbona ho dormito in un nosocomio, l'anno scorso sembrava Taormina.
Felicitazioni, caro Riccardo73 - Sui tuoi amici hai ragione. Ma, detto fra noi, resti un pitone ;)
Stefania - Proprio ieri su un bus c'era scritto "la invidia es pejor que el hambre". Rovista nel cassetto, e' capace che escono sentimenti meno freddi...
Faber - mi accontenterei della finale della coppitalia se non fosse che ho trascorso il capodanno a timor est apposta (seguira' specifica di pitonata mia...)
Jerico - grazie! Se sono disoccupato mi posso far pagare la consulenza?
Paola - Davo per scontato un passaggio. Alla nipotina auguravo 100 anni, non dieci...
Fuli', stiamo appiccicando foto tue dappertutto.
Elisonda, dulcis in fundo! Ma com'e' che i cuginetti di Lulu' sono spiccicati a te? E tua sorella che e' andata a fare in Sudan?

p.s. PUCIIII! se me lo chiedevi via blog, ti rispondevo subito...

Anonimo ha detto...

ammazza...bel posticino Tegucigalpa...ci potremmo andare in viaggio di nozze io e il biondo...Senti ma le due gentili donzelle sono rimaste più colpite da te o da Giancarlo e la sua maglietta?

E' vero, il 30 partiamo per LIsbona...tanto, stavolta non avevi bisogno del mio aiuto per tornare a casa dall'aereoporto, vero?
Quindi quando torneremo, ti sarai già rifocillato, riposato e lavato...Pronto per la grande cena del blog!!

La Roma è uscita con onore.

Leggo sempre, scrivo poco (sto lavorando 8-20 a manetta).
Baci
Chiara

Anonimo ha detto...

Dario, fortunatamente di fame non muoio (anzi, urge la dieta in vista della stagione calda).
La punta d'invidia non c'è più, e sono riemerse curiosità e φιλíα
Il cassetto non è vuoto...(mentre Cassetti s'è ri-scassato)
Cuidado (=statte accuorto)quando perlustri
XXX
Stefania

fulippo ha detto...

Miei cari bloggari,
1- avete visto le foto del gruppo Costa Rica: ogni aggettivo che ne indichi il pregio è sprecato.
2- non ho letto alcun commento sulla partita della Roma (se non quello amaro ma corretto di Chiara). Forse (da buon interista esperto in materia) meglio tacere accettando la sconfitta subita da una squadra superiore.

p.s.: D. perché non implementare la sezione “bazar”: curiosità che valgono la pena continuare a scoprire.

bobo ha detto...

"perché non implementare la sezione bazar...”

e tu perché continui a fa' domande al plurale?
:)

Anonimo ha detto...

ragazza salentina...
grazie Dario..devo dire che ogni tanto una passeggiata nel tuo sito è piacevole...il mio interesse verso questa esperienza si intensifica sempre più...
thanks!
alla prossima!
ciao

paola ha detto...

per G&dope: in questi casi "ni chicha ni limonada" bensì il vecchio rimedio del succo di cipolla, anche se poi il tuo compagno di viaggio ti terrà a debita distanza (sebbene dopo 9 mesi di molti bus e poco sapone dovrebbe essere abituato a reggere questo ed altro :)

A chi, anche dall'altra parte del mondo, avesse ancora dubbi sulla preferenza elettorale, lascio questo monito: http://it.youtube.com/watch?v=fg_fu7wMTVk&feature=related

ilaria ha detto...

Ciaooo!!Ce l'ho fatta a collegarmi, da un internet point di Kuala Lumpur,e solo per dirti che non vediamo l'ora di rivedertiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!
Allora tornando a noi, in Chiesa potrai rilassarti, non dovrai leggere e sarai anche esonerato dal fare fotografie -your call- Tutti mi chiedono di te(mia nonna e valerio in testa)e ti domanderanno: hai portato le foto del viaggio??!!!? Direi che potresti sempre lasciare il trolley con gli album nel portabagagli della macchina..
Un abbraccione ed un bacione!!

Anonimo ha detto...

Dopo aver visto la galleria di foto Costarica....mi domando seriamente perchè continuo a vivere qui e a stare chiusa in ufficio 10 ore al giorno...
Chiara

giancarlo ha detto...

amò basta che la prossima volta parti con lui. la porteresti volentieri con te, vero Castà?

giancarlo ha detto...

amò basta che la prossima volta parti con lui. la porteresti volentieri con te, vero Castà?

mauro ha detto...

Ciao Dario,
potevi utilizzare la maglietta di GianCarlo come cuscino....può essere che nei sogni ti veniva la risposta alla domanda?......

bobo ha detto...

oggi ho votato felice... mai così allestremo, estremo e felice!
:)

Dario ha detto...

Milio', non piu' in la' di Frattocchie.
Maure', la maglietta sapeva di tortilla di mais, poco adatta per poggiarci il muso. E la risposta era nella firma dell'interessato.
Puci, saluta nonna e Valerio. Ma a causa del Guatemala per portare tutte le foto del viaggio mi servirebbe un Fiat Ducato. Se qualche anima pia e munifica mi fornisce un portatile, e' piu' facile. (No Bobbi', non volevo sollecitarti la gallery Nicaragua, ma la foto giusta del post si' ;)

bobo ha detto...

Fatto tutto... scettico'

mauro ha detto...

Ciao DARIO,

una pur modesta Italia perde con onore in Croazia 3-2 da Ancic e company. Bolelli all'ultimo incontro c'ha provato ma Mario è troppo forte...Che ne pensi che dall'anno prossimo anche le gare di Davis daranno punti ATP?
Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Grazie Dario...accetto volentieri una gita avvanturosa a Frattocchie...
Grande Roma ieri a Udine. Ma piccola Fiorentina ieri a Milano...sempre -4. E 5 giornate alla fine. Scudetto più rubato e più buttato degli ultimi 20 anni.
Saluti e baci.
Chiara