lunedì 8 novembre 2010

Arrivederci Roma

Il lungotevere è la fiera del grattacheccaro aperto. Di 5 novembre, mica sotto la festa de' noantri. Voglio salutare tutto e tutti, amici e sampietrini, Corviale e Pasquino, er Colosseo e er mejo buco, perché 'sto giro non è in questione il se ma il come ci torno, a Roma. Sono in moto, fermo al semaforo, squadro la fila di stranieri davanti al chiosco di sora Mirella e di colpo sento un peso. Una stretta forte, improvvisa, sempre più dolorosa. Non al cuore, sul piede. Il destro, quello scalognato, quello dei dermatofiti tignosi e delle fratture multiple da Mikasa. La fitta sale dalle falangi al metatarso, dallo scafoide all'astragalo. Se è un segno divino tocca trova' un interprete. Mi giro come una mangusta: AHOOO! Delle 97.000 Smart che circolano nel raccordo, una color vaniglia si è fermata precisamente sul mio piede destro. Né prima né dopo né in punta, proprio sopra. E il tizio al volante è troppo impegnato al cellulare per realizzare che con i suoi 800 chili sta mettendo fine alla mia carriera da idraulico a Melbourne. Alla viglia del primo inter rail, anno del Signore 1995, dovetti millantare l'esenzione dal servizio di leva rischiando di finire nel carcere militare di Gaeta. Stavolta bastano due sventole a tutto braccio sul lunotto anteriore della Smart e un paio di contumelie imparate in fasce fra i banchi di via Sannio per convincere il tizio a parcheggiare altrove e a lasciarmi partire con tutti i pezzi a posto per le Maldive (3 giorni), per lo Sri Lanka (12), per la Malaysia (2), molto in teoria per il Bangladesh (12) e infine per l'Australia.
A tempo indeterminato.


p.s. il governo attuale si è insediato 3 giorni dopo che sono rientrato dal giro del mondo. Tocca tenere duro qualche altra ora e poi è tutto finito. Ero io che portavo sfiga.

37 commenti:

bobo ha detto...

Mi raccomando la maglia di lana...

Dario ha detto...

Stavolta il PIN del cellulare me lo sono appuntato :)

Anonimo ha detto...

Bravo! E se ce riesci, non tornare più. Qui troveresti solo macerie...
Tiziana

Anonimo ha detto...

mamma mia darietto...buon viaggio....ed ora come faranno a supertennis senza di teeeeeeeeee.....e fati vivo mi raccomando......e se non tornassi più spero di venire a scovarti in Australia...da un aprte d'invio...ho sempre sognato di andare a vivere li...poi magari tra 30 anni mi racconterai delle differenze.....salutoni Daniele

Dario ha detto...

Tizia', macerie sì ma molto ben frequentate.
Danie', a gennaio Supertennis mi invierà una telecamerina per confezionare dei servizi sugli Australian Open (17-30) e su Australia-Italia di Fed Cup ad Hobart, in Tasmania (fino al 6 febbraio) e giocherò a fare il corrispondente.
Bobbi', mi confermano che il volo è pieno e che quindi stanotte mi accomodo sullo strapuntino. Manco fosse la prima volta.

Anonimo ha detto...

Caro Dario,
spesso e volentieri ho fatto parte della fedele maggioranza silenziosa che ha seguito il tuo percorso post Rete Sport ascoltandoti nelle telecronache di Supertennis o leggendo il tuo blog.
Rompo il silenzio per mandarti gli auguri più sinceri per tutto quello che farai dove andrai. In fondo credo che in Australia non sia così difficoltoso avere news sulla Maggica...e queso non è poco se penso che io invano cercavo notizie giallorosse sul Granma in quel di La Habana...
Un abbraccio Brunho

Anonimo ha detto...

ciao e' ora di dirlo: grazie ai racconti che mandavi dal tuo viaggio nel mondo hai fatto compagnia a me a mia moglie durante due operazioni molto serie e terapie successive. buon tutto e anche se non te ne rendi conto grazie

giancarlo ha detto...

bella castà!!!
scrivi quando arrivi e attento a non sudare...

Luca ha detto...

When arrive write. (oppure, alla romana che in questi giorni va di moda: quanno arivi scrivi)

Onnis

Anonimo ha detto...

e io che me stavo a commuove per la stretta che stavi provando fermo al semaforo...ero convinta che si trattasse proprio del cuore:-) e invece Roma ti ha salutato con l'ennesima "ciancicata"... Ma sì, tanto lo so che il cuore un pochino ti si è stretto...mentre salutavi Roma a tempo inderteminato e mentre dormivi con un occhio aperto sullo strapuntino in aeroporto.
E siamo riusciti pure a vince il derby con te...Per il governo purtroppo non è cambiato niente...ancora. Ma non perdiamo la speranza.

Ti vogliamo bene.
Buon viaggio Amico.
p.s. e quando arrivi scrivi...

Chiara

Anonimo ha detto...

Grazie mille di tutto amico. Della tua presenza discreta la mattina durante la rassegna stampa, per le ore passate con te che bofonchiavi qualcosa alla radio con Agroppi....al blog, che mi ha aperto a nuovi orizzonti. Grazie delle cene e del tempo che sei riusciuto a dedicarci.
Faccio a te e alla cangurotta i miei più sinceri auguri, anche se non ne avrete bisogno...troppo un passo oltre.
In bocca al lupo...e siccome gli addii non mi piacciono...arrivederci, mi mancherai!

Ingegnere

fulippo ha detto...

Vai ... Vai ... tanto ti raggiungo.
Ho già in tasca il codice eVisitor e adesso chi mi ferma più?

Luca ha detto...

Sei arrivato?

Non intendo di cervello, intendo in Australia.

Onnis

Anonimo ha detto...

non ti capisco, andare fino laggiù per farti un tatuaggio maori quando bastava scendere sul campo dell'olimpico nel secondo tempo per vedere un vero mauri fare una papera sulla chiappa sx di muslera, un neurone sul cranio di brocchi, un sorriso sul volto di rejaasinoche raja.
sono affranto, quasi affrantoio per il fatto che voli via più in alto di olimpia (ce vo poco) ma soprattutto mi interessa ricevere solo good news.
tempo sei mesi e quella splendida creatura che sposerai si sarà trasformata nel peggior essere vivente un terzo presina, un terzo tyrannosauro rex, un tempo kill bill.....ma alla fine vedrai che sposarsi ha i suoi vantaggi,
se scopri quali sono scrivimi che li sto ancora cercando.
baci e ricorda che il derby è un apostrofo rosa tra le parole lazio merda.
ilbanale

AleRoma55 ha detto...

Dario, un solo piccolo consiglio: se mai verrai assalito da momenti di nostalgia ricorda che in fondo te ne sei andato da un paese illogico, dove la gente si compra auto somiglianti autoblindo per muoversi in città, si compra smartphone super funzionali per farci solo semplici telefonate e si compra TV LCD full HD grandi come una parete per vedere la posta di De Filippi o i plastici di Vespa (poi qualcuno ancora si meraviglia come possano aver avuto il consenso certi personaggi politici!!!).
Vedrai che con questo semplice espediente la nostalgia verrà immediatamente rimossa.

Good luck my friend

AleRoma55

Luca ha detto...

Ragazzi, ma parliamoci chiaro: altro che nostalgia, lui starà meglio di tutti.


Onnis

federico ha detto...

tendo a concordare con luca... fino ad oggi di tutti gli amici che ho e che sono andati a vivere all'estero non ce ne sta nemmeno uno che mi ha detto che vuole tornare a vivere qui. tranne quelli che sono andati fuori giusto un annetto a farsi una vacanza mascherata.
Dariè, quasi quasi ci cascavo pure io come chiara, poi poco prima della rivelazione ho pensato "il solito scemo, la fa sempre cosi" :-)
stai bene e fatti sentire presto.
un abbraccio anche e soprattutto a jessica

Anonimo ha detto...

e verruzzo c'è!

fulippo ha detto...

a verruzzo: avrei voluto e potuto (ero a Roma) incontrare te e Sil lo scorso 27/10 se solo lo stronzetto mi avesse avvisato.
Mi è dispiaciuto perdere questa occasione, sarebbe stata una bella sorpresa.
Alla prossima!!! Ciao grillo.

Anonimo ha detto...

Architè....con chi ce l'hai?
:-D

Ingegnere

bobo ha detto...

Bene, è arrivato in SRI LANKA...
Lui o chi per lui ha aggiornato la località in homepage...

federico ha detto...

ma infatti ing, te riparti presto per il canada!! dicono che l'abbia chiesto proprio te di andare in alaska a contare le foche sul pack!!
piuttosto, come facilmente pronosticato da Dario, le prime dimissioni sono giunte... siamo in attesa delle altre!

Anonimo ha detto...

unmunta ngumuntu nagabuntu

Anonimo ha detto...

In Sri Lanka c'e' un sacco di gente un sacco fica.

Anonimo ha detto...

Bella .. spero che ti vada bene .. anche se mi dispiace non poterti più (per ora) offrirti un caffè Nespresso tra un incontro e l'altro.

federico ha detto...

ma in sri-lanka hanno smesso di spararsi addosso?
io sono rimasto agli articoli di terzani sulla guerra civile...
esiste ancora lo sri-lanka?

basano75 ha detto...

grandissimo Dario! Buon viaggio!
Un abbraccione, Basano75

basano75 ha detto...

Mitico Dario! Buon viaggio, un abbraccione grande...

Basano75

basano75 ha detto...

grandissimo Dario! Buon viaggio!
Un abbraccione, Basano75

Anonimo ha detto...

Dario, sebbene con ritardo (ti seguo lo stesso) vorrei anch'io augurarti una buona nuova vita, e che sia davvero nuova, visto che qui, da ciò che ho letto, anche il saluto alla tua città non è stato proprio dei migliori...
Comunque sono convinta che uno come te sarà sempre 'grande', dovunque si trovi.
Un abbraccio affettuoso e qualche volta scrivici.
Margherita

Dario ha detto...

Qui Negombo. Se domattina mi sveglio per tempo e riesco a prendere il volo delle 8 per Kuala Lumpur, gioved' mattina (mercoled' sera chez vous) atterro a Melbourne. E li' salutati i suoceri aggiorno con dovizia di particolari.
Intanto un enorme grazie, soprattutto ai reaparecidos :)

p.s. Federi', sui due temi - espatriati e sri lanka - apriremo un paio di tavole rotonde ("per teste quadrate" aggiungerebbe un amico mio di Piombino :)

Anonimo ha detto...

Certo che fermo in un posto non ci riesci a sta'! :) Mi collego di nuovo sul blog e già non sei più a Roma...
Ti avevo visto al volo da Chiara e Giancarlo, ma ero troppo impegnato a tenere a bada il mio bimbo e tu a chiacchierare con altre persone.
Ammiro il tuo coraggio di scegliere e cambiare. Io non sarei in grado di fare altrettanto.
In bocca al lupo per tutto
Paolo

Dario ha detto...

Ho camminato 45 minuti con doppio zaino in spalla e sotto la pioggia di Kuala Lumpur alla ricerca dell'ostello in cui passai una bellissima settimana 3 anni fa.
Alla fine l'ho trovato. Era chiuso.

bobo ha detto...

strano, manco avessi strapiero con te...

Anonimo ha detto...

x fulippo: lo so, ma sai com'è fatto il castaldo, gira il mondo con facilità ma poi una incontro semplice semplice lo fa diventare più complicato del ... giro del mondo! :-)
ci vediamo davanti ad un barbeque a melbourne!
verruzzo

Dario ha detto...

Anonima coppia di amici, qualche mese fa Pippiano mi ha inoltrato il contenuto della telefonata di un ascoltatore, il quale a distanza di tempo voleva ringraziarmi a mezzo radio sostenendo che la mia trasmissione (o i miei duetti con Agroppi, o entrambe le cose) lo avevano aiutato a superare la depressione. Sono cose di platino, come il vostro messaggio. Il rammarico non e' mai stato aver lasciato quella radio, ma di aver lasciato in sospeso alcuni discorsi, anche solo potenziali. Percio' mi sarebbe enormemente piaciuto fare la vostra conoscenza. Ma se invece volete lasciare che il blog e la radio seminino nella mia vita solo i Pippiano e gli Onnis, ve ne assumete la responabilita' :)

Bana', il matrimonio e' quel contratto che non impedisce de facto ma rende moralmente piu' complicato per Crstina mollarti come meriteresti. Mi sembra un buon motivo per firmarlo.

Carissimo Brunho, un saluto ogni anno e mezzo e' meglio di niente. Detto fra noi l'obiettivo sarebbe anche quello di disintossicarsi dal calcio e dal suo contorno, ma forse e' piu' facile uscirne quando nome e origine non sono una precondizione identitaria. In altre parole, l'altra sera a Kuala Lumpur ho corrotto un barista per vedere in differita il secondo tempo di Roma-Bayern...
Idem per Basano75 al cubo :)

Fabio Marino', benvenuto allo scoperto, finalmente. Sapessi quanto manchera' a me il tuo caffe' e quanto mi dispiace di averti lasciato nelle mani di Fares. Quella si' che e' ancora una passione pura: ho trascorso 2 giorni alle Maldive guardando tutte le partite di Bercy! Jessica dice che se qui va male torno per gli Internazionali, cosi' mi tiro su con qualche telecronaca.

Il solito caldissimo abbraccio ad AleRoma e Margherita. A Zucchina e Biondo (piu' a Biondo, pero'). Alla coppia di fatto Ingegnere&Architetto (auguri, Federi', tanto quelli che c'hai li dimostri da un pezzo! E cmq sulla storia dell'emigrante moderno tocca tornarci) e a quel pirla di Onnis. Se nel testo c'e' scritto che sto 3 giorni alle Maldive, 12 in Sri Lanka e 2 in Malaysia, che senso ha scrivere tre giorni dopo: "Aho', sei arrivato?".

Verruzzo e Fulippo presenti! Ce l'avete un numero fortunato o un numero di maglia preferito? Sto mettendo su una sfida a calcetto/calciotto (dipende da quanti siamo e dai campi di cui dispongono in zona) contro i wallabies.

xlpharmacy ha detto...

ma infatti ing, te riparti presto per il canada!! dicono che l'abbia chiesto proprio te di andare in alaska a contare le foche sul pack