mercoledì 20 luglio 2011

Notizie da un'isoletta


Per chi viene dal Paese di Scilipoti e ha vissuto giornate come quelle di Genova, il tg australiano risulterà sempre carico di un umorismo involontario. Passi per la notizia dell'autostrada chiusa per il passaggio di una famiglia di papere, dell'ex golfista disperato perché ha smarrito fido e passi pure che The Age dedica ogni riga della terza pagina alle rivendicazioni delle cheerleaders, ma quando il telegiornale riferisce con tutta la serietà del mondo che cinque persone sono state arrestate per aver lanciato in campo un "fumogeno potenzialmente pericolosissimo" durante l'amichevole Australia-Serbia, chi ha memoria dei machete a ponte Duca d'Aosta e dell'avambraccio di Ivan Bogdanov non può fare a meno di esplodere in una risata di pancia. Naturale che il resto della platea lo etichetti come un facinoroso a corto di senso civico.

In tutto il 1998 il New York Times pubblicò 6 articoletti sull'Australia per il semplice motivo che a parte l'alluvione quando mi sposo io, qui non succede nulla. E il trend è in diminuzione. Se poi alla faccia della crisi è previsto che l'economia cresca del 4,5% - tre volte e mezzo il tasso dell'Italia - che l'Australia raggiunga nel 2012 la piena occupazione (quindi c'è speranza anche per me) e il pareggio di bilancio, di cosa vuoi che si discuta?

Credo che si spieghi così - col vuoto esistenziale da assenza di Olgettine varie - la diffusione di quell'ipertrofico mix di rugby col passaggio in avanti e calcio senza portiere che è il football australiano, uno sport nel quale si comincia con una palla a due tipo basket e le rimesse laterali vengono effettuate dagli arbitri con le spalle al campo, alla cieca, come al parco. Una disciplina nella quale se segni totalizzi sei punti e se prendi il palo ne fai comunque uno, qui occupa un quinto del tempo dei tg. Più della cronaca politica in quelli di Minzolini. Ma rispetto a tutta la comicità involontaria diffusa dai telegiornali, la freddura di questo giornalista e la faccia del Dalai Lama sono di un'altra categoria:








p.s. immerso fino al collo nell'insostenibile leggerezza australiana ho cercato anch'io di ritagliarmi uno spazietto nella cronaca nera e ho aspirato dall'armadio-frigorifero di famiglia tutti i prodotti andati a male: un salmone affumicato scaduto a gennaio, una busta di prosciutto da consumare preferibilmente entro marzo, un paio di formaggi che da giugno avevano fatto la muffa e un barattolo di pesto Saclà dimenticato da Dio. Niente da fare, il mio stomaco s'è preso tutto quello che passava il convento e ha processato in fretta e senza ribaltoni. La prossima volta vado allo stadio con un fumogeno.



p.p.s. in tema di Australia temo la demenza sia contagiosa se il Corriere parla di 'intesa fra animali' (gli squali si nutrono in genere di rape rosse e pannacotta, infatti) e la Repubblica titola cane-pesce contro pesce-cane.








http://www.repubblica.it/ambiente/2011/10/17/foto/leone_harare_dal_dentista-23357345/1/?ref=HRESS-21

113 commenti:

bobo ha detto...

Puoi inviare i complimenti all'autore della vignetta da uno pseudo collega?

AleRoma55 ha detto...

A proposito di Genova oggi sono 10 anni dalla morte di Carlo Giuliani.

AleRoma55

Pasqualino ha detto...

sempre molta invidia..
saluti da bananopoli

Dario ha detto...

Grazie e ancora grazie, Stefa'. 'Alpi orobie' è una perifrasi per non dire 'Val Brembana', ché suona male? :) Quanto al colloquio... lì per lì posso anche fare come il Marchese, ma il problema è che se prima non compilo 5-6 pagine di aria fritta al colloquio neanche mi chiamano.
Ruby-Mauti, riportato l'obiettivo a Onnis? Recuperata la foto yemenita? Invitata la dolce ballerina-coreografa al matrimonio della sorella? Organizzate le vacanze insieme? Te la porti a Fort McMurray? Ti consiglio di non lasciarla a Roma da sola. Lì bazzica un certo Celletti che è un'iradiddio.
Ale, il post non è casuale e ancor meno lo è la foto. La scattai poche ore dopo la notizie, quando l'aria era pesantissima e s'era sfiorato a più riprese il bis. Al G8 c'ero andato in teoria per una rivista francese (in realtà con quello che successe mandarono di corsa un inviato, e coi miei pezzi ci incartai i regali di Natale) in pratica ne uscii con un senso di impotenza di fronte alle divise, di disprezzo per certe istituzioni e di alterità nei confronti degli estremismi ciechi e ideologizzati di qualsiasi colore, che fatico ancora a superare. A Genova venne smascherato uno degli obiettivi della polarizzazione del dibattito politico in atto da qualche anno: far accettare ad una parte dell'opinione pubblica qualsiasi versione dei fatti in contrasto con quella della fazione opposta, a prescindere dalla sua veridicità. Su questo piano invece mi sa che siamo vicini al capolinea...
Pasquali', speravo che cogliessi l'intento sottilmente demitizzante dei post. Davvero vivresti in un Paese che si ciba di uno sport nel quale fa un punto se prendi il palo? :)
(sono benvenute tutte le battute su Vucinic e Menez)

Dario ha detto...

p.s. Bobbi', quando gli dirò da parte di chi sono, il collega sarà lusingato. I miei glieli ho fatti fermandomi in un bar di Brisbane e ordinando un quasi-caffè per fotografare la vignetta prima che la pioggia tropicale mi squagliasse il giornale.

Anonimo ha detto...

(ANSA) - ROMA, 22LUG - E' stato finalmente liberato l'obiettivo da 35mm. In mano al rapitore da più di un mese, è stato recuperato in tarda serata grazie ad un blitz organizzato dalle forze dell'ordine nel pomeriggio della giornata di ieri, costringendo l'aguzzino alla riconsegna coatta dell'oggetto.
Sembra vi sia stata una breve trattativa al seguito del quale pare sia stato pagato un riscatto pari a due fotografie. Voci non confermate sostengono che una delle due fosse addirittura incorniciata con vetro a vista.
L'obiettivo è in buone condizioni. Il proprietario, visibilmente scosso e commosso, ha ringraziato coloro che gli sono stati vicini in questo periodo che ha testualmente definito "terribile".



Onnis

Dario ha detto...

Mai terribile come incrociare Mauti di sera. Colletto alla Tony Manero e litrate di Laura Biagiotti addosso?

Anonimo ha detto...

Allora, ristabiliamo la verità!
Io NON uso camicie alla Tony Manero...e NON uso litrate di profumo Laura Biagiotti.....ma il proprietario del suddetto obiettivo può confermare che, nonostante una giornata lavorativa di 12 ore, ero una bomboniera! Giacca e pantalone gessati, camicia bianca, sguardo che ammalia...insomma adesso a tutti è noto il perchè l'Architetto non mi resiste! ;-)
Secondo me un pensierino ieri sera Luca l'ha fatto....

Oh, faccio notare che il legittimo proprietario è sceso con maglietta e bermuda.....e la maglietta aveva su una scritta vagamente familiare: AUSTRALIA...sottotitolo: 1000 dollari per 4 giorni..... :-D

Ah, quando uno nasce fotomodello...che per i pochi che non sanno è una parola composta da foto e....lasciamo stare va!

Ingenere

Anonimo ha detto...

P.S. Comunque il Bandito sembrava essere molto soddisfatto della ricompensa ricevuta e da casa Onnis a casa della coreografa/ballerina aveva un sorriso ebete stampato in faccia!
Grazie mille

Anonimo ha detto...

Ti chiameremo "Amelia": l'Ingegnere che ammalia.



Onnis

Anonimo ha detto...

...e questi sarebbero gli amici...

domanda: con voi, posso fare a meno dei "nemici"?

;-)

Ingegnere

Dario ha detto...

Per ricompensa intendi la foto più bella di tutti i tempi per di più con dedica sul retro, Simo'? E dopo la serata con la dolce coreografa il sorriso ce l'avevi ancora?
Luché, a me invece viene in mente Herbert Ballerina. Nella mia testa sono già Herbert e Amalia :)

p.s. Dopo che è stata rigettata anche la terza offerta (un buchetto centrale con vista sulla camera della tizia di fronte), pensavo che almeno questo weekend sarebbe stato di riposo. Invece ieri ci siamo pappati più di 200km per ispezionare 7 appartamenti sparsi qui e lì - visto che l'area metropolitana di Melbourne misura 8833km quadrati, più dell'Umbria.
Risultato zero carbonella. Ma almeno stiamo stringendo il cerchio: siamo ancora dibattuti fra la classica villetta a trequarti d'ora di macchina dal centro e il monolocale con vista sull'Eureka Towers e er biondo Yarra - costano uguale e comunque sia non abbiamo i soldi nè per l'una né per l'altra :)

Ispettore Giraldi ha detto...

Ma allora che cazzo ve cercate?

Dario ha detto...

Bobbi', serve a studiare il mercato in prospettiva-lavoro, serve a far vedere ai suoceri che non ho intenzione di fare il parassita in eterno, serve ad occupare il tempo libero quando non vado al cantiere e indirettamente serve ad aumentare le quotazioni di Berluscolandia.
L'altro fronte - quello lavorativo - in compenso va peggio. A SBS erano convinti che per la posizione di collaboratore avrebbero raccolto 4 o 5 domande (e ovviamente erano convinti che come me nessuno mai), peccato che i termini per la presentazione delle domande scadevano ieri e che di curricula ne sono arrivati 100.
La cosa non mi stupisce più di tanto dato il mio atavico culo, ma resta il mistero di chi abbia partorito 100 giornalisti madre lingua italiani, con la residenza australiana e la disponibilità per un posto di collaboratore. Da dove sbucano? E' cominciato l'esodo di massa e nessuno mi ha informato?
Questo allungherà i tempi della selezione (ergo della sottoccupazione senza diritto a prendere un volo per Port Moresby) e renderà la selezione ancora più difficile. Ma almeno uno l'affronta con la consapevolezza che se sceglieranno qualcuno non lo faranno perché è figlio di, perché la da a o perché è forte a calcetto.

Anonimo ha detto...

Quindi hai implicitamente ammesso che sei scarso a calcetto.

Da inserire agli atti e conservare in archivio.


Onnis

Dario ha detto...

E' tutto relativo, Luché. Contro di te parevo la reincarnazione di Ernesto Lazzatti, un filo più a mio agio di Salenko contro il Camerun.

p.s. a proposito di quello sport lì, su La Repubblica leggo che fra le 18 squadre deferite da Palazzi c'è una certa Pino Di Matteo. E' un refuso o al giornale hanno festeggiato i 564 milioni con qualche allucinogeno di troppo?

Anonimo ha detto...

E' universalmente riconosciuto che ho meno memoria delle mosche; è altresì noto quanto la tua memoria sia notevole.
Indi percui la quale (cicale cicale) pur non ricordandomi di aver mai calcato l'erba sintetica con te, ti credo sulla parola.


Onnis

giancarlo ha detto...

castaldo è scarsissimo...ancora oggi lo posso marcare bendato e cò valerio in braccio.

Anonimo ha detto...

L'importante è averla "solo" calcalta l'"erba" sintetica, eh...
Dario, la prima mezza partita amichevole di livello (3-0 sotto) è stata accolta dal tifoso depresso romanista come una catastrofe. Quasi peggio di Fukushima. Eppure si dovrebbe sapere che l'ottimismo è il sale della vita! A me, in tutta onestà, questo cambiamento radicale "joven" piace assai!
;-)
Stefania

p.s.Biondo, trasferisci i miei abbracci alla moglie/mamma e al zucchino? :-)

Dario ha detto...

Onnis, la memoria umana tende a rimuovere fatti sgradevoli. Tu e il Biondo (che si chiama Giancarlo, per la cronaca :) in questo senso ce ne avete de lavoro da fa' :)
Gianca', arrivato niente? Ci dai notizie di Zucchi&Valerio?
Stefa', ho letto pagelle, commenti e pure qualche bestemmia. Non sono mica campioni mondiali di giramento di frittate per niente: se finisce a schifio dicono che l'avevano detto e che 'sti mercenari non meritano il loro amore. Se invece va tutto bene dicono che senza il loro sprone sarebbe finito a schifio e che in sostanza è merito loro. Mica mi sono dato al tennis perché avevo un debole per la Schiavone, sa' :)

p.s. nella mia opera di riciclaggio oggi ho finito una confezione di tsatsiki scaduta a maggio. Praticamente PH zero. Domani mi tocca l'hummus di aprile (e aiutare un cognato a rifare la pavimentazione del terrazzino - pòro lui).

federico ha detto...

ti sei trasformato in un operaio comune... uhm uhm

un testimone ha detto...

E' vero.
Il Di Viaggio gioca con un piede solo e frequentemente lo sposta con le mani.
Il Biondo lo ha spesso marcato guardandolo dalla tribuna.
Seduto in macchina quando pioveva.

Anonimo ha detto...

Al netto dei commenti del Biondo e accertata quindi la tua scarsa capacità calcistica, ne consegue che in passato per lavorare in radio l'hai data a qualcuno.


Onnis

Anonimo ha detto...

Onnis, "l'hai data a qualcuno" intendevi la mano, ovviamente...
:lol:

Stefania

Anonimo ha detto...

ovviamente!


IngegnereAmalia

Anonimo ha detto...

Non saprei, mi sto limitando a scartare una per una le tre condizioni elencate dal buon Dario.

L'abilità al calcetto l'abbiamo ormai depennata a seguito di autorevolissime testimonianze.

L'essere "figlio di" la depenno perchè non mi risulta nessun "Di Viaggio" tra i magnati dell'editoria (anche l'accezione "figlio di" intesa alla "lassa perde pòra mamma" (cit.) la escluderei a priori).

Rimane quindi che l'ha data.
Le chiacchiere stanno a zero.
Nun c'è trippa pe' gatti.
Mica stamo a asciuga' li scogli!


Onnis

giancarlo ha detto...

saluti e abbracci riprotati a zucchi&zucchinino.

stanno bene, Chiara si è ripresa dai piccolo problemi post-parto Valerio è un mammone, e pure un pò rompicojoni...

Dariù ancora niente, aggiornerotti prontamente.

i tifosi della Roma sono dei piagnoni insopportabili

Anonimo ha detto...

"Valerio è un mammone, e pure un pò rompicojoni..."

Ma noooooooooooooooooooooo!!!!

Ma non si dice......e neanche si pensa Biondì!!!

Dai un bacione ad entrambi!!!

Luca....GENIO! Mi ricordi sempre di più quel tipo che alle battute di terze persone commentava: In Cina c'hanno tanto riso!

Spero di non doverla spiegare!


Ma insomma Dario, scarsino a calcetto, scarsino a tennis...come muratore non ne parliamo proprio...alla fine te rimane de scrive sto libro! Rimango in attesa... :-D

Ingegnere

Dario ha detto...

Biondi' - Rompicojoni nel senso di lagnoso come la madre, nel senso di scontroso come il padre o nel senso di cacacazzi come il padrino? :)

Archite' - non è l'inizio di una carriera, sono obblighi parentali. E con ieri non è mica finita.

Onnis - in quanto figlio illegittimo del tizio della pubblicità degli Urrà hai la facoltà di dire quel che ti pare. Ringrazierò sempre Manitu a prescindere :)

p.s. Simo' - non l'ho capita :)

giancarlo ha detto...

bilioso?!?
intanto quando parli con me usa termini che posso comprendere. io non faccio colazione con latte (scaduto) e zingarelli come te...

rompicojoni nel senso de rompicojoni. sta bene solo attaccato alle zinne della madre, sennò frigna.

se fà presto a dì padrino...a me non interessa molto ma credo che la mamma lo voglia battezzare prima che impari a dire parolacce.

ingegnè, si pensa eccome...

Dario ha detto...

Non riesco a dargli torto (a Valerio, non a Zucchi). Il problema è che se da te non ha preso solo il naso comincia a produrre parolacce prima dell'equinozio di autunno. E Inter-Roma alla terza si presta benissimo per le prime prove pratiche.
Se non servo smetto di cercare voli natalizi via Kuala Lumpur-Teheran-Doha e Turkmenbashi. Oppure continuo ma mi fermo a Teheran :)

p.s. a proposito, in quanti hanno già detto che la Roma arriva al derby in testa alla classifica?

Anonimo ha detto...

"p.s. a proposito, in quanti hanno già detto che la Roma arriva al derby in testa alla classifica?"


In Cina c'hanno tanto riso.


Onnis

Anonimo ha detto...

eccomi...ce l'ho fatta a sganciare Valerio dalla mia tetta per qualche minuto (per la cronaca sta in carrozzina satollo e già rifrigna:-). Grazie a tutti per gli auguri e l'affetto.
Purtroppo credo che il carattere l'abbia preso da me...rompipalle, lagnoso e non gli sta mai bene niente... Dariu', l'avevi predetto:-)

Il padrino è atteso con gioia...quando vuoi. Noi ti aspettiamo, ci tengo...e ho preparato anche il decalogo (il primo impegno è accogliere il figliolo al compimento della maggiore età lì a Melbourne).

Vado che sta prendendo a capocciate la carrozzina...

p.s. tutto sommato me la sto cavando:-D

Baci!!

Zucchi

Anonimo ha detto...

p.s. ovviamente the little frog per me è già il bimbo più bello del mondo...e non faccio che ripeterglielo:-)

p.p.s. per la cronaca gli ho cantato svariati cori della Roma...per Inter-Roma ma soprattutto per il derby sarà pronto.

a presto

Zucchi

Dario ha detto...

Lo accolgo a patto che abbia dimestichezza con la racchetta da tennis. Da domenica un tale Paul McDonald è diventato l'idolo del quartiere solo perché mi ha strappato 3 games nello stesso set.
:)

Anonimo ha detto...

Dario......giocare con i novantenni......eddai! :-D

Ingegnere

bobo ha detto...

cioè? stai insegnando tennis agli aborigeni dello Yarra Valley?

maddai...

Dario ha detto...

Macché Simo', tutti giovani e aitanti, nipotini di Laver e Rosewall, cresciuti a pane e Rafter e poi venuti fuori delle gran pippe al sugo. Domenica ho servito il 20% di prime, persino uno disarticolato come Onnis m'avrebbe fatto i buchi per terra.
Sul fronte casa avevamo quasi vinto un monolocale al 24° piano con vista sullo Yarra, poi ce la siamo fatta sotto e abbiamo rinunciato. Così almeno ho guadagnato un weekend senza ispezioni di case.
Sul fronte lavoro ho superato il primo sbarramento (in realtà il mio curriculum, non io) e giovedì vo al colloquio. Fingers crossed.

poi ce la siamo fatta sotto ha detto...

per via dell'altezza???

padrì, la dimestichezza con la racchetta da tennis dovrebbe dipendere da te...

finger food.

giancarlo

Anonimo ha detto...

E vabbè, ma allora dillo che vuoi investire in altro invece che nel mattone! xP

Poi Valerio oltre all'abilità tennistica deve essere prima di tutto un lupacchiotto doc. Ma su questo non nutro nessunissimo dubbio. :-)

Per il colloquio: fingerprint

Stefania

giancarlo ha detto...

no Castà, a 3 anni è presto poi me cresce bimane e arrotino. io invece lo voglio con la voleè di rovescio di edberg.

se sei in grado bene, sennò continua ad allenare gli aborigeni...

Dario ha detto...

No Biondì, per il mutuo moltiplicato la somma delle prospettive economiche personali più quelle di Wall Street e dei Bund, elevato alla potenza dei tassi d'interesse (qui le banche ti riconoscono il 5/6% annuo - mica lo 0.8 - ma poi se c'hai un debituccio da ripianare so' dolori) 3000 e passa dollari annui di condominio (con tutte quelle scale da pulì...) e addizionato - Spalletti come sta? - alla Papuasia, all'Iran e al battesimo di Valerio. Al quale metteremo la racchetta in mano al compimento dei 3 anni, così quando ne compie 20 possiamo andare tutti in pensione senza passare per SBS :)

p.s. Stefa', sto investendo in banconote estere fuori corso, in ebook di classiconi russi e francesi e in dvd a noleggio (evitando per il momento titoli tipo SHARKTOPUS, un horror con protagonista un animale metà piovra e metà squalo - m in futuro chissà). Chiamansi surrogati...

Dario ha detto...

Valerietto sta in una botte de ferro: la volée di rovescio è l'unica cosa che mi riesce meglio di sbagliare a mettere la freccia quando guido in Australia.

federico ha detto...

Ciao a tutti, Dario mi cazzia perchè scrivo poco sul blog... magari ha pure ragione :P
Aggiornamenti sparsi con varie ed eventuali.
Intanto volevo ribadire a Chiara che è appena iniziata, e che peggiorerà sensibilmente nei prossimi mesi :-) ehheheh pare che però dopo un po' quasi non ci si faccia più caso e poi un giorno ti svegli e sei proprio molto felice!!
Riuscire ad organizzare 2 foto con luca e simone è davvero un impresa oltre le mie possibilità, credo a questo punto sia più facile vedere bobo, ho già un appuntamento il 17 novembre!! :-)
Alla fine vado a passare delle banalissime vacanze a Creta, sperando che il restauro del palazzo di knosso sia cosi sconvolgente da darmi da parlare per tutti e 12 i giorni che passerò con le solite tre amiche, in realtà questa volta due amiche più una sorella.
la fine di agosto andrò a salutare Paulina in Sardegna, chi si trova a passare di la tra il 24 ed il 30 bussi pure.
Comincio ad essere curioso di veder giocare Dario a tennis, se mi salta la cambogia natalizia andrò a prendere il sole a Melbourne...

Dario ha detto...

Cerca bene, perché secondo me se vieni a dicembre non mi trovi, Federi' ;)

p.s. ma le compagne di barca non erano cinque? Ne hai già fatte fuori due prima ancora di partire?

federico ha detto...

uhm... niente più barca, si prende una macchina e si girovaga!
parto con 3 ragazze, poi li ce ne sta almeno un'altra che arriva prima e poi ne arriva un'altra attorno a ferragosto, una di quelle che doveva venire non è in ottimi rapporti con quella di ferragosto quindi ha preferito fare altro.
Si cercano uomini per arginare il tutto!

Anonimo ha detto...

Allora devi essere più chiaro perchè magari come Federico anche qualcun altro sta pensando di fare uno zompo tra i koala a Natale, e se non ci sei va tutto a meretrici (a parte ovviamente ciò che significherebbe il tuo ritorno eventuale così repentino...)

Greetings from Santa Monica, anyway.
Stanotte abbiamo dormito in un motelaccio che pur non potendo rivaleggiare con gli scarrafoni che ti fanno compagnia nei tuoi viaggi, ha seriamente minato la nostra necessità di sonno.
E comunque Los Angeles fa cagare. Ce lo avevano detto, ma appurarlo dal vivo è peggio.


Onnis

Anonimo ha detto...

grazie Fede dell'incoraggiamrento:-) per ora sono stremata ma se andrà peggio...:-)
comunque il rospetto col lattuccio di mamma ha preso 300 gr e 2 cm questa settimana...adesso è 3kg e 600. Non dorme (quasi) mai, ma la notte qualche ora di seguito ce la fa fare...Io sto in paranoia che non ho abbastanza latte visto che è vorace e vuole stare sempre attaccato ma visto che cresce...Potrebbe diventare il nuovo Nadal, bello, massiccio e potente:-) Con un bel fisico definito...
Lupacchiotto sicuramente...

Vado che mi reclama

Fede, buona Creta...ammiro la tua capacità di condividere le vacanze con 3 donne:-)
Onnis, buon viaggio.

grazie Stefy...più che il ciuffo alla Borriello io lo trvo somigliante ad Aldo Fabrizi...senza collo e col faccione:-D

Baci a tutti

Dario ha detto...

Fabrizi era un bel molosso massone (e il figlio ascoltava la radio, scrisse anche una poesia per Agroppi, tutta imperniata sul rapporto fra Aldo e Aldo, e gliela consegnò di persona a Piombino) ma se la struttura è la tua, più che come Nadal ha buone chances di venire fuori come Caratti.
Onnis, non fare il Fulippo: ti pare che se avessi deciso di tornare definitivamente a dicembre mi sottoporrei ad un colloquio di lavoro a metà agosto per cominciare se mi va bene a settembre inoltrato? Persino Zucchina avrebbe capito che mi riferivo all'ipotesi di una puntatina natalizia pro-battesimo del rospetto con scali multipli e non accessori. Ipotesi, nel senso che poi se l'eventuale lavoro lo richiede mi tocca restare inchiodato a Melbourne, nel quale caso tu e l'Architetto siete benvenuti, basta che vi portiate la racchetta. Ah preparati perché in quanto a pattume gli ostelli di Sydney je danno 6-0 6-0 ai motel californiani.

p.s. cercavo una cosetta sulla Grecia su google e fra le risposte è spuntato uno dei primissimi post. Visto che era breve (e che avevo appena chiuso Richler - Barney Panofsky for president, libro consigliatissimo... qualcuno ha visto il film?) me lo sono spulciato, e fra i commenti ho beccato il primo zampino di Federico e di AleRoma. Me so' quasi commosso.
p.p.s. e andiamo a completare la veranda del cognato Jon...

Anonimo ha detto...

E infatti Dariu' l'avevo capito:-)
Sì, mi ricordo la storia del figlio di Fabrizi e Agroppi, me l'avevi raccontata.
comunque non trattarmi male Onnis e l'architetto...
Senti, ma che sia dicembre o primavera un appuntamento mensile su skype tocca trovare il modo di fissarlo...devi constatare la crescita del rospo e lui deve imparare a conoscerti. Anzi, come ti ho detto l'altra volta, lo facciamo in inglese così impara subito la seconda lingua:-)

Baci e abbracci

Zucchi

Anonimo ha detto...

Le sante dello scandalo. Erri De Luca. trenta minuti / otto,cinquanta euri = tante riflessioni…provare per credere!


Ingegnere

AleRoma55 ha detto...

La tua commozione nel rileggere il mio primo commento era nel constatare la prematura scomparsa della mia maestra di italiano!?! ^_^

AleRoma55

Anonimo ha detto...

Ragazzi se continua così a Roma ci torniamo rotolando. Da elogiare che accanto ad ogni singola voce di ogni santissimo menù vi siano indicate le calorie; da elogiare molto ma molto meno che non c'è un cavolo di piatto che sia sotto le 1000...
Bollettino ai naviganti: notte a Coronado (San Diego) in un motel decente, quantomeno ci siamo potuti fare una doccia. Mattinata passata sulla portaerei USS Midway, stretta di mano ad un arzillo ultranovantenne reduce di Pearl Harbour e via verso Palm Springs. Funivia dal Sonoran Desert alla vetta delle San Jacinto mountains, dislivello di 1800 metri e altrettanti gradi centigradi (quasi). Figo. Serata a San Bernardino, giusto per mangiare dell'ottimo messicano e dormire in un Travelodge come tappa di partenza per la Route 66 di domani.
Comunque è proprio vero: sti americani non c'hanno un ca**o, ma quello sputacchio che hanno lo valorizzano tanto da far sembrare un hotel inaugurato nel 1888 decisamente più importante del Colosseo.
Un abbraccio a tutti e un bacio a Valeriuccio.


Onnis

Dario ha detto...

Simo' (ma anche Pistakkie' e Cocchì, che lo frequentate assai), ma perché De Luca non arriva mai a 200 pagine? Questioni di stile, di convenienza o je pesa? :)
AleRo', era la prima di tutta una serie di sliding doors. E col senno di poi lo stile dell'Architetto faceva ride' :)
Luché, a Melbourne organizzano tour del centro a piedi che in meno di tre ore percorrono due chilometri scarsi e per 90 dollari ti vendono fuffa fritta a go-go. E la gente partecipa pure. Dipendesse dal patrimonio storico-artistico qui se la canterebbero e se la suonerebbero, invece in Australia vengono 6 milioni di turisti l'anno, cioè più di Giordania, Guatemala e Cambogia messe insieme - più di posti che scoppierebbero di stranieri, se 'venissero valorizzati' o se la capoccia degli stranieri fosse diversa. Perché per molti occidentaloidi il massimo della vacanza sono proprio pasti da 2000 calorie e shopping con l'aria condizionata a mille, struscio&mojito, acquagym e ballo del villaggio, senza l'ombra di zanzare malariche. Ecco perché nello Yemen e in Myanmar ci vanno quattro gatti (magari con Avventure, pòracci) e in quel centro commerciale a cielo aperto che è Singapore si presentano più di 9 milioni di pellegrini. Per la cronaca, anche per colpa tua negli Usa gli arrivi annuali sono 60 milioni. Più che in Italia ;)

Dario ha detto...

Comunque da quando ho scritto che qui non succede niente qualcosa si muove: nel Nuovo Galles del Sud il capo della polizia s'è visto recapitare un pacco con un serpente velenoso e a Sydney la figlia di un milionario è stata sequestrata in casa sua da un tizio che l'ha immobilizzata e le ha messo una bomba al collo, minacciando di farla saltare a distanza. La poverina non s'è mossa per mezza giornata buona finché non è stata salvata da un artificiere, il quale ha constatato che l'ordigno era fasullo. In compenso a Melbourne sono arrivate 2 balene e per le strade del centro ho persino visto quella che sembrava una manifestazione di sostegno alla causa palestinese. Brividi.

p.s. l'emozione per l'improvvisa vitalità è stata compensata dalla scoperta che nel football australiano la vittoria vale 4 punti, il pareggio 2 e che in tutto in un campionato ci sono stati 3 pareggi. E soprattutto che il debito pubblico di questi pivelli non arriva al 20% del PIL.

Anonimo ha detto...

Grazie Luca!! Valeriuccio ricambia con un ruttino di gradimento e una scoreggetta (ne fa decine al giorno...)

Che bel giro che stai facendo.

Baci

Zucchi

federico ha detto...

intanto finalmente si sono viste le foto del rospo :)
bravi bravi davvero, dà anche l'idea che fra un paio di mesi inizierà a dormire 3/4 ore per notte!!! :-)
Luca spero davvero che un giro sulla route 66 valga la pena di stare tutti quei giorni in mezzo a degli ammmericani, io non credo di potercela fare, 1000 calorie sono poche per loro, hai dato un'okkio al peso dell'ammmericano medio?
ora il fatto che io abbia uno stile mi sorprende al quanto, che invece faccia ridere o sorridere mi pare una logica conseguenza, quasi ineluttabile oserei dire...
ovviamente ora passerò 2 ore a cercare quel topic, mettere un link era troppa fatica mi sa!
se disgraziatamente venissi in australia, disgraziatamente perchè vorrebbe dire che sarebbe saltato il viaggio in cambogia e la conseguente ruota di scorta del India del sud (kerala), non porterei mai con me una racchetta non sapendo come servirmente, più probabile che sbarchi fornito di erogatori maschere pinne ed altra attrezzatura simile... comunque il fatto che io possa di nuovo permettermi una simile vacanza è legato alla speranza che si ricominci a lavorare un po' di più... sai guardando le cronache del sole 24 ore mi sta tornando un certo ottimismo...
a proposito di pacchi (bomba) oggi pare che abbiano evacuato il colosseo per via di un finto pacco bomba, o di un vero pacco, fate voi.
ps - se ti assumessero a metà settembre davvero pensi che poi ti darebbero le ferie adeguate a tornare in Italia a natale?? maddaaaaaaiiiiiiiii

pps: avventure è cosi male? io sto cominciando a pensare che se non trovo più adeguato compagni di viaggio disposti a venire con me in uzbekistan forse mi dovrò rivolgere a loro, oppure dovrei davvero cominciare a pensare di viaggiare da solo, se solo non mi pesasse cosi tanto stare solo...

Dario ha detto...

Zucchì, Valerio non dorme al pensiero di quello che lo aspetta dentro e fuori casa. E si domanda perché gli avete messo i pantaloni ascellari e il pigiamino della Lazio.
Federì, quando Chilometri inglobò la Rotopress ero in Medio Oriente, quando aprì il Romanista ero in India, quando mi chiamarono da Rete Sport ero in Transiberiana (sempre tante grazie, Zucchi :) e al ritorno accettai solo a patto che mi lasciassero andare un mese e mezzo in Sudamerica "per la tesi di laurea". Qui c'è mancato poco che fossi in Giappone o in Papuasia, andrebbe anzitutto rimarcato il mio grandisssssimo senso di responsabilità. Ma visto che sono un discolaccio, che tecnicamente ci avanza ancora un viaggio di nozze e soprattutto che da che mondo è mondo un collaboratore è libero di fare più o meno quello che je pare, a Sbs già lo sanno che la Papuasia m'è rimasta qui e che sono tentato di toppare il colloquio apposta per andarci. Non si gioca coi sentimenti :)
Avventure e affini sono tagliati per chi vuole farsi quattro chiacchiere simpatiche con gente in gamba e vuole essere scarrozzato senza pensieri, a parte quello strisciante che pagare il triplo, vedere la metà delle cose ed essere circondato da tuoi simili sia l'unico modo per girare un paese straniero. E' il mezzo ideale per vedere - e se si ha fortuna anche per divertirsi - non per conoscere posti, confrontarsi con locali né tanto meno fare un'esperienza corroborante. Sono tour organizzati spartani, in qualche caso pieni di 'viaggiatori'. Brrr. L'Uzbekistan stramerita, e forse (dico forse) senza russo può essere un tantino spigolosa come prima uscita da solo. Ma niente di impossibile per un lupo di mare come te. Ah, considera che c'è appena stato Oddi - anzi se ci vai sentilo, così almeno gli dai qualcosa da fare :)

AleRoma55 ha detto...

A parte Chiara che mi immagino con l’ultima versione di “È nato” di Prenatal :), cosa state leggendo? Queste le mie letture del 2011: 1984 (George Orwell), Candido (Voltaire), Il giorno in più (Fabio Volo), Omero, Iliade (Alessandro Baricco), Tropico del cancro (Henry Miller), Questa notte non si balla (Marco Bernardini), Zorro (Margaret Mazzantini), Chiedi alla polvere (John Fante), Il grande boh! (Jovanotti), Il piano infinito (Isabel Allende), La casa del sonno (Jonathan Coe), A ciascuno il suo (Leonardo Sciascia), Il visconte dimezzato (Italo Calvino), La mia vita (Fabio Volo), Agostino (Alberto Moravia), Io non ho paura (Niccolò Ammaniti).
In progress: Il contrario di uno (Erri De Luca). Dario, anche questo libro è abbastanza corto; solo 115 pagine con formato carattere piuttosto grandino e con ampi spazi vuoti tra un racconto e un altro. Mi ricorda tanto l’espediente che utilizzavo per riempire le quattro pagine di foglio protocollo durante lo svolgimento dei temi di italiano.

AleRoma55

Onnis ha detto...

Alero' ma quanti ne leggi tutti insieme?? non te se impicciano le trame? :)
Federi' oggi a pranzo ho mangiato una insalata ma ovviamente non potevano mancare dentro pezzi di uova sode e bacon arrostito, non sia mai fosse troppo dietetica (comunque la route 66 vale).
Chiara con quello che sto mangiando qui, in macchina ne sgancio di quelle che la puzzetta di Valerio la userebbero come ossigeno terapia nelle cliniche...
Oggi Grand Canyon. Ragazzi che esperienza. Dario non sfottere: per le persone normali e' un posto incredibile...
Per la cronaca, in 6 giorni gia ho guidato per 1400km e domani mi aspettano altre 6 o 7 orette per tornare in California. Chi ha inventato il cambio automatico SANTO SUBITO.


Onnis

Anonimo ha detto...

Ora con tutta la stima, ma sapere quello che fai dopo lunghe e interminabili mangiate non è che sia proprio il massimo luchè....

Sto partendo con "La cripta dei cappuccini" Joseph Roth.....anche questo "corto".

Ingegnere

P.S. Dà, per me gli pesa :-)

Dario ha detto...

Lo so, Alessa' (niente vacanze?), adesso che chiudono visual bookshelf non possiamo più aggiornarci sulle letture reciproche senza invadere il blog. Nel 2011 finora ho letto Furore (Steinbeck), Branchie (Ammaniti), Il più grande uomo scimmia del Pleistocene (Lewis), Il Vangelo secondo Gesù Cristo (Saramago), Notizie da un'isoletta (toh! Bryson), The wind, you say (Alcorso), Gente di Dublino (Joyce), Padiglione Cancro (Solgenitsyn), I Buddenbrook (Mann), Je - François Villon (Theule), Fuori da un evidente destino (Faletti), The adventures of Huckleberry Finn (Twain), Bangladesh, reflections on the water (Novak), Romanzo criminale (De Cataldo), Fratelli di sangue (Gratteri), Il sentiero dei nidi di ragno (Calvino), Pulp (Bukowski), La malapianta (Gratteri), Lucertola (Yoshimoto), Con le peggiori intenzioni (Piperno), La riva fatale (Hughes), Bad Lands (Wheeler), Il Maestro e Margherita (Bulgakov), They're a weird mob (Culotta), Lolita (Nabokov), Open (Agassi/Moehringer), Auntie Mame (Dennis) e dulcis in fundo nel vero senso della parola La versione di Barney (Richler). Appena so di che morte devo lavorativamente morire mi butto sulla via per l'Oxiana di Byron. Consigliatissimi Richler, Piperno e i russi. Moheringer pulitzer non per caso. Anche se è costato a Twain l'epiteto di razzista, il personaggio Jim è una chicca (ma per leggerlo in inglese si richiede un carpiato per parola). Mann e Faletti hanno scritto di meglio, piuttosto deludente Saramago. Per fortuna che a Gratteri hanno affiancato Nicaso. E che Calvino ha scritto le Città invisibili, Se una notte d'inverno e in parte Lezioni americane, perché se dipendeva dalla trilogia araldica doveva andare a lavorare a Traralgon pure lui :)
Federi', passi per la racchetta, ma non ti presentare in Australia senza aver letto Hughes e Chatwin (ti direi anche 'In un paese bruciato dal sole', ma tu quello lì non lo sopporti a prescindere) e un prosciutto crudo come Dio comanda.
Luché, sì 'sti Paesi so' grandi e c'hanno limiti di velocità a due cifre, complimenti per la scoperta :)
Ma tu non eri quello che leggeva polpettoni alla Ken Follett bloccato nel traffico di Porta Metronia mentre ascoltava la radio? Che ti ci vuole a sfogliare un bel Kerouac mentre il pilota automatico ti porta sulla route 66? E poi Giordana che te la sei portata a fa'? :)
Visto che hai messo le mani avanti non infierirò sulla tua naiveté con sbrodolate sui topoi culturali con i quali l'America ha allevato almeno due generazioni di europei, assicurandosi un vantaggio comparato da sfruttare anche economicamente rispetto alla Cina, ma ti dico che come il Grand Canyon pure le Niagara Falls fanno la loro porca figura finché non hai visto le cascate Victoria, quelle dell'Iguazu e il salto Angel. A quel punto fai uno più uno e pensi povero me e povero mondo.
Simo', la Cripta dei cappuccini era una fissa del mio prof. di storia e filosofia - quanto di più diverso da te abiti sulla faccia della Terra. Quindi facci sapere che ne pensi, che mo' m'hai incuriosito (e aggiungici nuove su Herbert Ballerina, please). Per colpa sua di quel Roth lì ho pure La marcia di Radetzky. Che ha fatto le ragnatele senza essere mai stato aperto.

p.s. notiziona di ieri: in Australia l'80 e rotti per cento dei portafogli smarriti viene restituito ai legittimi proprietari. Non ci credo ma mi limito a riportare.

Anonimo ha detto...

Ok su portafogli Dario, ma vuoti o pieni?
Perchè si sa, fa una bella differenza (disse Monsieur De La Palisse)...
Sui libri letti ultimamente, ti sottoscrivo su Faletti (e aggiungerei che è una boiata pazzesca)e Romanzo Criminale a me è piaciuto assai, così come il film e la serie TV. I "Buddenbrok" è sempre li in libreria e "Le avventure di Huckleberry Finn" l'ho letto tanti anni fa.
Sono stata ieri alla Feltrinelli di Largo Argentina e sono stata tentata di prendere l'ultimo di Camilleri, poi ho virato sul DVD di "Inglorius Bastards" che era in offerta speciale!
Comunque presa du una botta di esterofilia visti gli ultimi viaggetti fatti, mi sto leggendo in francese "Absolument dé-bor-dée" di Zoé Shepard, un esilarante racconto di un funzionario pubblico francese (che se ambientato a Roma sarebbe uguale). Non contenta mi porterò in montagna "Avventure di una ragazza cattiva" di Mario Vargas Llosa...ovviamente in spagnolo. Olè!
:-)
Stefania

p.s. Chiara, è vero, Valerio coi completini biancazzuri ce lo fai cresce co' le idee confuse! xP

Anonimo ha detto...

...ehm....IngloriOus bastards....

Stefania

AleRoma55 ha detto...

Dario,
prendo nota delle tue considerazioni. I due russi li ho letti anch’io con Lolita più abbordabile di Margherita, da evitare ogni facile doppio senso :). Di Calvino mi sono stati sufficienti due terzi della trilogia dei nostri antenati. Da un militante e quadro del Partito Comunista Italiano mi aspettavo qualcosa di diverso, nella mia libreria è già presente “Se una notte d'inverno un viaggiatore” che spero mi faccia ricredere. Nella libreria c’è anche “La cripta dei cappuccini”, Simò attendo ritorni. Intanto sono per la prima volta alle prese con Pennac (la prosivendola) e le impressioni iniziali sono positive.
Ho scaricato da Visual bookshelf il mio db e l’ho caricato all’applicazione alternativa Goodreads. Fammi sapere se la userai anche tu. Il 20 partirò per la Calabria, versante ionico, per due settimane ma resterò comunque collegato attraverso il mio cellulare. Quando Margherita potrà assecondare il “maestro” mi piacerebbe andare in India o Centro America. Non so se questo desiderio verrà esaudito prima del prossimo scudetto.
Luchè, nonostante i libri siano letti rigorosamente in serie e non in parallelo, qualche trama si è comunque intrecciata: è accaduto che il visconte dimezzato abbia provato ad aiutare Ettore nel duello ma Achille è rimasto padrone del terreno e Agostino (di Moravia) correva in bici insieme a Michele Ametrano (di Ammaniti) e i suoi amici per i campi di Acqua Traverse ma lui si che aveva paura a salvare il bimbo sequestrato :). Buon proseguimento di vacanza.

Un saluto a tutti

AleRoma55

giancarlo ha detto...

Valerio crescerà con le idee chiarissime. della sua vita farà quello che vorrà(che è la sua,mica la nostra...), tranne che diventare della lazio.
i completini con quei colori di merda sono colpa dei regali dei parenti. io manco il fiocco gli ho comprato...

Castà sono lieto di informarti che la busta arrivò oggi.
grazie
credo che il contenuto troverà collocazione direttamente a casetta nuova

Anonimo ha detto...

Dariù guido io perchè voglio tornare sano a Roma.
E senza multe per eccesso di velocità.
Per la cronaca, ieri il viaggio Tusayan-Three Rivers è durato 11 ore e mezza all-inclusive (cioè soste-pipì, sosta pranzo e mal di schiena).
L'ho già detto inventore del cambio automatico santo subito? Aggiungo pure quello del cruise control.

Propongo di ritoccare le foto di Valeriuccio in pigiamino lanziese. Photoshop fa miracoli.


Onnis

federico ha detto...

Sono sinceramente colpito dal fatto che vi ricordiate i libri che avete letto nell'anno in corso, io purtroppo proprio non ho questo magnifico dono, parlo della memoria ovviamente, magari quando rientro da Creta provo a ricordare qualcosa di più con l'aiuto dei gatti...
A Creta mi porto 2 libri di Lansdale, di cui in molti mi hanno parlato bene e quindi li provo senza avere assolutamente idea di chi sia e di cosa scriva, al punto che neppure mi ricordo i titoli dei libri che ho comprato :-) e poi Acciaio, che mi ha portato un'amica ieri pomeriggio! Insomma mi affido completamente ai consigli per questa vacanza, male che vada imparerò il greco al volo...
Di Chatwin ho già letto un paio di cose, e con piacere ne leggerò delle altre, della pippa inglese ho già letto inutilmente troppe pagine anche se a volte mi viene la voglia di dargli un'altra possibilità solo a causa tua, poi apro a caso una pagina, leggo tre righe e poso tranquillamente il "libro" dove lo avevo trovato.
Fra qualche ora finalmente parto, ovviamente non porterò il picci, ma il telefonino si, quindi faccialibro lo consulterò e magari ci butto pure sopra qualche bella foto.
Ci sentiamo da li :-)
buone vacanze a tutti

Anonimo ha detto...

buone vacanze Fede! Condivido in peino...ho letto con interesse e stupore tutta la lista di libri letti nel 2011 da AleRo e Dario...della memoria di Castaldo sapevo ma devo dire che Alessandro tiene botta. Io pure non mi ricordo tutto quello che ho letto in gravidanza...parecchio sicuramente ma ho preso anche nota di molti titoli degli ultimi post. In fondo allattando ho una mano libera:-) Comunque niente prenatal...da quando è nato Valerio sono riuscita a finire Norwegian Wood di Murakami e, a parte qualche rivista Focus per svuotare il cervello, sto leggendo mooolto lentamente dei libri di un esame che ha appena dato mio fratello all'università...sono sulle devianze criminologiche, mass murderer ecc. Interessante per me che sono sempre stata affascinata da serial killer et similia.

Luca, essendo anche io una persona normale, non vedo l'ora di poter fare il giro che stai facendo tu...tranne la California che avrei evitato anche senza leggere il tuo post al riguardo (ma il biondo vorrebbe andare a San Francisco quindi forse dovrò cedere). Sono sempre dell'idea però di andare prima in Canada, che era una delle opzioni del viaggio di nozze.

Confermo quanto detto dal consorte...troppa roba biancoazzurra regalata dai parenti nonostante le raccomandazioni preventive. Il biondo ha fatto anche una puntatina al Romastore (Dario...non commentare please) per prendere almeno una tutina della Roma, ma non c'era NIENTE. Speriamo che ci sia un restyling anche da questo punto di vista...come merchandising famo ride.

Dariu', grazie anche da parte mia, regalo graditissimo...e soprattutto che è costato tanta fatica al padrino!! Sarà la prima cosa appesa nella nuova cameretta di Valerio...Sì, abbiamo comprato casa e se tutto va bene in primavera ci trasferiamo...Federi', tra un viaggio e l'altro pensi di poterci dare una consulenza per la ristrutturazione? lo so, sono una sfacciata, ma sei l'unico architetto di cui mi fido (ruffiana:-)). Comunque, quando torni da questo viaggio mi piacerebbe sapere da te com'è passare tutto 'sto tempo con 3-4 donne...

Onnis, a proposito, le puzzette di Valerio sono da guiness:-)

Baci a tutti

Zucchi

Anonimo ha detto...

Chiara, massimo rispetto per le puzzette di Valeriuccio, ma tra me e la mugliera ieri sera abbiamo tappato il water. Abbiamo dovuto chiamare quelli del motel. Non aggiungo altro altrimenti l'Ingegnere che ammalia si stranisce :D

Che invidia per tutti i libri che leggete! Comunque a parte quelli stile letteratura gotica slovacca che solo gli autori e Dario hanno letto, molti degli altri menzionati li ho letti anche io. A proposito, ma riguardo ad autori come Calvino, Sciascia, etc non avete il rigetto/rifiuto dovuto al fatto che questi autori e li facevano leggere obbligatoriamente a scuola?

Oggi Yosemite, vi saprò dire.


Onnis

Anonimo ha detto...

Chiara si, troppe cose di due colori che abbinati insieme fanno parecchio schifio.....però il rospetto è bellissimo!

Luca, l'ingegnere che ammalia è stato privato della sua dolce metà (ovvero l'architetto!) e quindi si dovrà sacrificare ad andare in vacanza con Herbert Ballerina.....qualcuno lo deve pur fare.....

Cmq domani alle 16 sono ufficialmente in ferie.Ecchissene frega direte voi.....e lo so...ma ad arrivarci a domani. Sembra facile.

Ingegnere

P.S. Ho deciso di seguire un percorso di allenamento (stile preparazione atletica) per i 15gg di ferie....vi farò sapere le tragicommedie di cui sarò protagonista

Dario ha detto...

Si tratta di una specie di legge dell'equilibrio cosmico, Federi': la mia memoria autistica serve a compensare i buchi neri di quella dei miei amici. Esempio calzante - se mi faccio una domanda "A Darie', com'è andato il colloquio con SBS?" e mi do una risposta: "Liscio per una mezz'ora abbondante, poi negli ultimi 10 minuti ho un po' svaccato. L'inglese s'è fatto sempre più tecnico, le domande sempre più ambigue e non sono stato abbastanza paraculo da dare la risposta che la commissione si aspettava. Voto 6/7, un classico. Ah, però mi hanno inspiegabilmente richiamato dopo meno di 24 ore per fissare un altro appuntamento. Il terzo e credo ultimo passaggio di questo percorso ad ostacoli, l'esame di inglese (bada bene che il programma radio è in italiano e rischio di essere preso senza che nessuno mi abbia ancora sentito parlare italiano - o forse proprio per questo)".
Viene in mente niente? :)

Anonimo ha detto...

Permaloso che sei.
E' che domandartelo sarebbe stato pleonastico. Sapevamo tutti che sarebbe andato come è andato.

E poi in fondo in fondo in fondo almeno a me ancora non è entrato in testa che sei definitivamente laggiù, per cui ogni cosa che fai lì mi appare transitoria...


Onnis

Anonimo ha detto...

Luca, transitoria in senso "alato"????????????

Ingegnere

Anonimo ha detto...

Beh come si dice dalle tue parti, in tasca al canguro (o in bocca al bradipo)
:-)

Biondo e Chiara, a mio nipote che portava una magliettina con quei colori ho detto che faceva venire le bolle....risultato non se la vuole più mettere e per questo sono stata apostrofata da mia cognata con qualche parola non proprio carina...
;-)

Io me ne vo in vacanza oggi.

Baci sparsi

Stefania

fulippo ha detto...

Di solito mi informo, questa volta mi obblighi ad intervenire:
- ti pregherei di non nominare il nome di Dio invano (vedi tua nota del 5/08 "Omnis, non fare il ..."
- "il programma è in italiano ...": ritieniti fortunato che non ti facciano anche l'esame di italiano. Ti ho sempre invitato a partecipare ad un corso di dizione.
- hai capito che relazione c'è tra il verruzzo e Rocco Siffredi? si dice che si facciano fotografare insieme!!!

Anonimo ha detto...

Ma poi non ci hai detto quand'è questo terzo appuntamento/colloquio. Dicce dicce.


PS: ma sta Roma che pija schiaffi? Meno male che sono fuori...


Onnis

Dario ha detto...

Luché, pure a me la situazione ME sembra volatile. Ma non è che se stessi in Italia sarebbe tanto diversa (a parte per le cravatte dei videogiornalisti, che qui sono il trionfo del damascato anni settanta), per cui si fanno piani biennali e alla scadenza si ridiscute il contratto. L'esame di inglese dovrebbe essere il 23 sera - se ho capito bene quel che mi hanno detto al telefono (se poi ho capito male è giusto che mi caccino) - data buona per farmi saltare tutti i piani rivoluzionari agostani.
Fulì, quell'individuo che con un guizzo minchionesco chiami Omnis (e che 10 mesi fa a Trastevere sedeva a circa 50 centimetri di distanza da te) veleggia sicuro nella tua direzione: idee poche ma confuse. Per esempio, metto la mano sul fuoco che mentre passeggiava per lo Yosemite imitava l'orso Yoghi e rideva da solo come un cacatua salvo scoprire giorni dopo che la casa di Yoghi sarebbe a Yellowstone. Mentre il Verruzzo sta attraversando la fase digestiva: ha magnato troppo e mo' ogni tanto è confuso. Tieniti comunque pronto perché mi sa che la prossima volta ci vediamo al suo sposalizio: gli ho suggerito di convolare a Guantanamo, ma mi sa che si appiattisce su un banalissimo Tulum.
AleRo', se va avanti così di tempo per andare in India tu e Margherita ce ne avete quanto volete.
Simo', 15 giorni di ferie + Herbert Ballerina = percorso di allenamento. E' una metafora? :)
Stefa', ho trovato Inglorious Basterds un piccolo capolavoro nella scelta degli attori, considerando che molti di quei tedeschi bazzicavano il sottobosco cinematografico e campavano col doppiaggio e le televendite. Quanto al funzionario di Shepard, non credo che i funzionari pubblici italiani condividano proprio lo stesso destino dei francesi, quanto agli australiani... la cangurotta ha già ricevuto il rimborso fiscale di 3mila euro e passa per il 2011. In Italia sto ancora aspettando quello del 2007.
Federì, ho bisogno di una consulenza per trasformare un monolocale di 55mq in un bilocale. Potete aiutarmi solo tu e il mago Oronzo.

p.s. a proposito Biondì (sei stato tu a dire a Zucchi che è 'una persona normale', ve'?), "casetta nuova" dove, come e quando?

Dario ha detto...

Milio', vi siete già preoccupati di indagare a proposito di questa vicenda?http://www.repubblica.it/static/includes/common/interstitial.html?href=http%3A%2F%2Froma.repubblica.it%2Fcronaca%2F2011%2F08%2F18%2Fnews%2Ftbc_iniziati_i_test-20567644%2F%3Fref%3DHREC1-5
o ho l'onore di fare la Cassandra?
(che poi essendo anch'io un distributore automatico di bacilli di Koch, fatevi dare una controllatina anche voi)
E invece di questa che mi dite?
http://www.corriere.it/cronache/11_agosto_16/praslin-seyscelles-squalo-killer_c3f0c200-c833-11e0-9dd1-bf930586114f.shtml
Che se Zucchi non affogava sulla battigia ce l'eravamo giocata?

giancarlo ha detto...

argomento casetta nuova:
dove: cinecittà est
come: con un sacco de buffi
quando: considerati i lavori speriamo per la prossima primavera

si ci siamo informati.
secondo il gemelli Valerio non è tra i bimbi da richiamare perchè nei giorni in cui è stato in ospedale l'infermiera tubercolitica era in ferie.
siamo quindi piuttosto tranquilli.
considerato però che tendenzialmente tendo a non fidarmi delle "versioni ufficiali" provenienti da qualsivoglia autorità e che tra ieri e oggi ho parlato con 4 persone diverse tra asl e gemelli che mi hanno detto cose non del tutto collimanti tra loro, probabilmente un controllo lo faremo fare comunque, di nostra iniziativa e a nostre spese.

p.s. ha detto...

non so se a praslin l'anno scorso c'era già lo squalo killer.
sicuramente c'era un killer di squali visto che l'abbiamo mangiato

Anonimo ha detto...

Bubu, sento odore di pizza. E-E-E-eh!
E' un mio cavallo di battaglia, ma sapevo della differenza Yellowstone-Yosemite, quindi stavolta toppa per te :)
Piuttosto allo Yosemite la maglietta AUSTRALIA ha fatto faville!


Onnis

Anonimo ha detto...

--- Si sò fottuti il COLOSSEO …

Arrivare al villaggio e non trovare i Castaldo’s è come arrivare a Roma e accorgersi di non trovare più il Colosseo.
Dopo 30 anni è la prima volta senza di loro (baresi/romani ormai sparsi per il mondo), qual è la chiave di lettura?

Arridateme nonna Nency, sigh … sigh … sigh …
... vago per i vialetti in cerca delle loro anime.


f.to: un anonimo in crisi di astinenza

Anonimo ha detto...

Dario un saluto a te e a tutti i "bloggaroli"..
Eccomi tornata da Stoccolma un pochino delusa perché mi aspettavo molto di più; infatti pur piacendomi non mi ha fatto scattare la scintilla come è stato invece per Amsterdam, me l'aspettavo molto simile ma più grande e con lo stesso tipo di architettura.. invece ho trovato poche case con i tipici tetti "nordici" e pochi scorci che meritavano grande considerazione.. Ribadisco che è bella ma non troppo e sicuramente meno di quello che avevo sempre creduto..
Poi la caratteristica del nord Europa dove musei e negozi chiudono molto presto sicuramente non aiuta a farsela piacere..
Addirittura al Museo Skansen (quello all'aperto che riproduce una Stoccolma di fine '800) abbiamo trovato tutto chiuso (eravamo entrati alle 16 circa e chiudeva alle 20) tranne lo zoo e qualche negozio di souvenir.. così non abbiamo potuto vedere nulla della vita dell'epoca, ma solo le case e le botteghe da fuori..
Tra tutte le attrazioni viste mi sono piaciute: il museo storico, il Vasa (soprattutto l'ambientazione), la galleria Thiel e il giadino di Milles.. Il resto molto poco... con la mega sòla dello sky view... dove si vede molto "sky" e poco "view".. é messo talmente periferico che si vede soprattutto lo stadio in costruzione e poco altro..
Insomma sono contenta di esserci stata perché la Scandinavia mi ha sempre attratto.. però spero di entusiasmarmi per la prox volta quando vedrò (spero presto) la Norvegia.. ah dimenticavo... naturalmente non ho sofferto il caldo XDDD
Spero che le vs. vacanze siano state migliori... mi sembra di aver letto che qualcuno è andato a Creta.. a me è piaciuta molto.. soprattutto la spiaggia di Elafonnisi (o come cavolo si scrive)..
Scusate se mi sono dilungata..
A presto.
Rita
PS: mi sono ricordata di una cosa che mi ha entusiasmato.. l'organizzazione e la macchina "mangia rifiuti" del supermercato!!

Anonimo ha detto...

Stoccolma mi interessa molto.
Devono esserci delle gran gnocche.


Onnis

Anonimo ha detto...

Luca!! Comunque confermo...ci siamo stati due anni fa a giugno e c'erano veramente tante bellissime ragazze.

Anche a me non ha entusiasmato...mi è piaciuto molto il Vasa (anche qui hanno valorizzato al massimo e reso un'attrazione quello che è stato un loro "fallimento", cioè il naufragio a pochi Km dalla rive di una nave il giorno stesso del varo...), e l'isola di Skansen per la natura, gli animali e le ricostruzioni d'epoca. Poi sì, organizzati e avanti per un sacco di cose. Anche con il cibo ci siamo trovati molto bene.
Invece ci è piaciuta di più, ed è più simile ad Amsterdam, Copenaghen. Veramente carina e tenuta benissimo.

Vado un po' di corsa, baci sparsi a tutti, chi è in vacanza e chi è in città (co 'sto caldo).

vi saluta Valerio

Zucchi

Anonimo ha detto...

Luca confermo.. ci sono gran belle ragazze e quasi niente bei ragazzi.. Un'ingiustizia!!
Quoto in pieno ciò che ha detto Chiara su Stoccolma e su Copenaghen (ma solo per sentito dire).. spero di vederla presto di persona..
Rita

Dario ha detto...

Di persona vuoi vedere Copenaghen o Zucchina, Ri'? No perché la prima la consiglio, la seconda insomma.
Non mi toccate Stoccolma e non vi lamentate del rapporto estetico omini-donne, perché lo stesso discorso vale in tutta l'ex Unione Sovietica e in tutto il sudest asiatico. Non sarà che il maschio italico - a parte i casi limite alla Onnis, intendo - v'hanno abituato troppo bene? :)
Fra l'altro a parte il biondume a piede libero, nel quartiere di Christiania hanno appena finito di legalizzare l'uso delle droghe leggere, quindi possiamo dare per acquisita la prossima destinazione dell'Ingegnere e dell'Architetto.
Federi', sta casa di Collingwood aspietta a te e le tue idee.
A proposito di vacanze - Fulì - Kamarina manca parecchio a chi non c'è stato, figurati a chi ha aperto i cancelli 30 anni fa. Conviene che l'anno prossimo affitti di un bel pick-up e pick-uppi tutta la vecchia guardia. Basta fare un giretto per Palma de Maiorca, Washington, Honolulu e Melbourne. E poi tutti al mare.
Ah, visto che questa volta le domande sono state ancora più insistenti di quella precedente, mi preme informarvi che l'ultimo test con la radio è andato benino. La perfezione è un'altra cosa, ma potrebbe bastare. Ma siccome i signori dell'Università del Nuovo Galles del Sud incaricati di valutare i candidati si prendono 6 settimane per comunicarne l'esito, per un altro mese e mezzo giro allegramente i pollici.
A meno che Bobo non abbia una voglia disperata di vedere un centinaio di foto nuove e di fare un'altra gallery :)

p.s. Valerie', ti sei fatto controlla' la tubercolosi a papà? E' arrivato il balocco?

Anonimo ha detto...

E' che il 23 sera in Australia con il fuso diventa il 25 mattina in Italia, quindi: com'è andato l'esame Dariù? Oh, leggo che è andato abbastanza bene.


Onnis

giancarlo ha detto...

Castà per il momento non arrivò nulla.

l'esame lo faremo settimana prossima, in un altro ospedale.
il gemelli e le altre autorità (in)competenti hanno raccontato un sacco di frescacce.

a proposito di esami, ma tu non avevi qualche colloquio o roba del genere? ci potresti dire come è andato, no?

Anonimo ha detto...

Comunque le donne dell'ex Unione Sovietica e del sudest asiatico te le puoi pure tenere. Le scandinave pure pure, ma donna mediterranea is the way.

A proposito, comunico ufficialmente che le bonazze americane fisicate com tette e culi di marmo che siamo abituati a vedere nei film/telefilm NON ESISTONO.
Ripeto.
NON ESISTONO.


Onnis

Dario ha detto...

Luché, negli Usa ci sono stato tre volte in piena epoca Baywatch, fra il '91 e il '96, e dappertutto era il trionfo dell'apparecchio per i denti e dell'adipe da burro d'arachidi. In confronto alle bugie che raccontano su se stessi la provetta di Colin Powell conteneva antrace purissimo.

Anonimo ha detto...

ciao Dario non ho mai lasciato alcun commento ma, ogni tanto, specialmente da quando nn 6 piu' in radio do un occhiata ai tuoi appunti di viaggio. complimenti per il coraggio e lo spirito di iniziativa che ti contraddistingue.. anche se a volte mi chiedo come si possa mollare tutto e tutti e partire all' avventura. ma forse questi sono solo miei pensieri.. ciao

Ale

Anonimo ha detto...

Da' intendevo vedere di persona una terza cosa... una benedetta vittoria!! Ma quando? Cambiano gli interpreti, gli allenatori, la società ma il risultato è lo stesso... speriamo che sia solo l'inizio e che poi ingraniamo... altrimenti...
Riguardo a Stoccolma ripeto che non penso sia brutta, anzi... però la credevo migliore.. e per quanto riguarda il sudest asiatico.. ahimè non posso giudicare perché non ho "frequentato"...
Ah dimenticavo, com'è andato il colloquio??
XDDD

Anonimo ha detto...

durante le mie veglie notturne ho pensato "chissà com'è andato il colloquio a Dario..."
Quindi io e Valerio ti abbiamo pensato:-)

Martedì al Policlinico...speriamo bene. Anche se di cavolate ne stanno raccontando tante.

I migliori sono gli italiani!!

Zucchi e Zucchino

Anonimo ha detto...

Più che Zucchino io propongo Fiore di Zucchina, non è più carino e appropriato?

:D


PS:
Certo Dario che adesso potresti anche dirci come t'è andato 'sto colloquio invece di tenerti le cose per te...


Onnis

Anonimo ha detto...

Tornato!

un pò alla rinfunsa:

- Stoccolma è piena di gnocche! Confermo! E hanno anche la bella abitudine di andare senza intimo....IO C'ERO!

- Valerio non ha bisogno di controlli: c'ha gli anticorpi coi controcosi

- L'architetto m'ha abbandonato

- La Roma non vince più e quest'anno la vedo malissimo

- Herbert Ballerina è rimasta viva nonostante 15gg con il sottoscritto (mica roba facile sa!)

- Sulla Cripta dei Cappuccini tengo in hold il giudizio...in realtà lo sto rileggendo daccapo...poi spiegherò

- Consiglio vivamente "Il profumo delle foglie di limone" di Clara
Sánchez

- Se mi sono scordato qualcosa ve lo comunicherò....

Ingegnere

P.S. Droghe leggere eh....sei sicuro che ne ho bisogno???!! :-D

Dario ha detto...

Ale, non ho ancora conosciuto una sola persona pentita di aver fatto scelte del genere. Il che non esclude che io sia la prima. Se penso a quanto mi mancano gli amici, Trastevere, la gricia e le telecronache do ragione a quel tizio che diceva che è tutto un equilibrio sopra la follia. Ma se poi guardo alle ragioni che mi hanno portato qui, all'importanza di provarci e di stare bene, do ragione a quell'altra sciroccata secondo la quale il totale non è la semplice somma dei particolari.
Ah, Supertennis mi ha incaricato di fare i servizi per i prossimi Australian Open, quindi se qualcuno mi vorrà vedere saprà come :)
Archite', per il brainstorming non c'è fretta: sabato partecipiamo all'asta, dopodiché se le mie gufate silenziose non funzionano e se non mi suicido al pensiero del mutuo ventennale, avremo comunque un mese di tempo per installarci. E per spostare i mobili toccherebbe averceli ;)
Simo', nello scambio Federico-Herbert ad occhio e croce c'hai guadagnato. E mo'?
La prima recensione sul libro della Sanchez che ho letto cominciava così: "Il peggior romanzo scritto sull'Olocausto". Di chi mi devo fidare?
Rita e Luca - simpaticoni - è andata che ho ricevuto la seguente mail: "Durante il colloquio hai dato una risposta semi-scherzosa, ma parlando seriamente, sarebbe un problema per te riuscire ad essere in redazione il sabato e la domenica fra le 5 e le 5.30 di mattina?". Risposta mia: "Sì ma no. E per voi sarebbe un problema se in attesa dei risultati del test andassi in Papuasia?" :)

p.s. Milio', ti spedii la foto senza il biglietto di auguri.

Anonimo ha detto...

Gli amici ti mancherebbero di meno se ti facessi vivo più spesso. Tiè beccate questa :D

Se ti consola, c'è chi il mutuo ce l'ha trentennale.
Anzi, per farti fare due risate ti linko la libreria (ancora in progress) delle foto selezionate del viaggio:
http://www.photo-plus.it/galleria/thumbnails.php?album=23
Non far caso ai commenti :D
Mi scuso se alcune sono anonime o standard, ma d'altronde in un viaggio così qualche panorama non si può non farlo...


Onnis

Osservatore neutrale ha detto...

dalle 5 alle 5,30?
sti australiani stanno più avanti de nicolanti...

Anonimo ha detto...

Luca,

non sono nè anonime nè niente.....so belle!

Anche se in un paio l'uso di photoshop è eccessivo.... ;-)

Ingegnere

Anonimo ha detto...

Ing che ammalia, poi in separata sede mi dici quali... tanto scatto in NEF quindi posso ripartire da zero con la post-produzione ;)


Onnis

Dario ha detto...

Quelle due che piacciono a te, Luché: il tramonto sul Golden Gate e l'alba sul Grand Canyon. A meno che la macchina fotografica non fosse strafatta di mescalina c'è la mano pesante di photoshop. Persino il ritocco della foto con Giordana sembra ispirato a quelli del libro 'Noi amiamo Silvio'. Manca solo la folla che vi applaude.
Comunque il ragazzo cresce bene, azzecca le inquadrature e aspetta pure i giusti spruzzetti delle onde. Si farà. Un Caprari della fotografia. Simone fa Verre.
Bobbi', scusa la battuta facile - ma mi pare che ora come ora un po' tutti stiano davanti a Nicolanti ;)
Biondi', l'alternativa all'acquisto di una casa da 5500 dollari a metro quadro e che non può essere definitiva è l'affitto di un posto di dimensioni decenti ma che ti spilla comunque 1300 dollari abbondanti al mese. Ma si libera solo a dicembre e sta a quasi 7km dalla sede - sempre incrociando le dita - di SBS. Il che significa che per stare in radio domenica alle 5 dovrei partire sabato sera con la Foster's in mano. Battesimo via skype? :)

Anonimo ha detto...

Non mescalina, ma messalina; infatti stanca, ma non sazia, smise.


Onnis

Anonimo ha detto...

Di scattare, ovviamente.


Onnis

Anonimo ha detto...

Verre???????????????????????????

Tu quoque...Brute....fili mi!


Ingegnere

P.S. E comunque io sono il Francesco Totti della fotografia....un pò meno?????

Anonimo ha detto...

Ciao Dario, se non sei impegnato girovagando per il mondo e non hai da spalare fango per le prox 48h.. che ne dici di scrivere un altro post???
Siamo arrivati a quota 107 commenti... mi è venuta l'artrosi al dito ogni volta per arrivare fino in fondo...
O sei impegnato h24 per gli US Open?
King Roger ritornerà alla vittoria??
Rita

Anonimo ha detto...

Rita.....battaglia persa. Sia con Dario che con King Roger...purtroppo. Più per il secondo però.... ;-)

Ingegnere ottimista

Anonimo ha detto...

Ma io non mi arrendo....
109...
Rita

pane al pane ha detto...

'ngegnè... tu sei er Francesco Totti della fragnaccia...

Anonimo ha detto...

pane al pane......de sti tempi 'sto titolo...buttalo via...

Ingegnere

federico ha detto...

uhm... ieri ho visto sia caprari che verre... meglio caprari a occhio e croce però verre va sostenuto!! prima o poi potrebbe finire in prima squadra!!
ah... ho visto anche herbert ballerina!!! O_o (con gli occhi di verre però)
uhm.. volevo postare per verre un filmato di herbert ma vedo che nell'ultimo anno hanno abustato del nome di herbert e non trovo più il filmato originale, quallo da cui tutto prese il via!
vabbè forse trovo "il buio"
http://www.youtube.com/watch?v=hVwaP0glWgk
"la febbra" http://www.youtube.com/watch?v=Ly3hTrfLC78


Ma eccolooooooo lìho trovato
"l'uomo che usciva la gente"
http://www.youtube.com/watch?v=cfYh9TpIKrc
qui è nata herbert ballerina!

Anonimo ha detto...

"Pagelle Roma Primavera - Fiorentina Primavera: non basta il genio di Caprari, male Barba e Orchi, evanescente Verre"

[...]
VERRE 5: Evanescente nel primo tempo, da una sua palla persa nasce il vantaggio della Fiorentina. Non riesce mai ad entrare in partita, sovrastato dalla fisicità del centrocampo viola. Avrà modo di rifarsi.

CAPRARI 7.5: L'uomo in più della Roma Primavera: ogni volta che ha la palla tra i piedi crea un'azione pericolosa. Da applausi a scena aperta il numero compiuto ai danni di Rozzio che porta al primo vantaggio romanista.
[...]



Onnis