domenica 3 marzo 2013

Tropico del Capricorno

Avviso agli amici geologi: le specialità culinarie di Tanna sono i pipistrelli e a tavola ti offrono solo acqua piovana, quindi nel caso venite già mangiati. In compenso l'isoletta a sud di Vanuatu vanta l'unica cassetta della posta al mondo sistemata sulla cima di un cratere. Il che passerebbe in secondo piano, se il cratere non fosse quello del monte Yasur, uno dei vulcani più attivi più accessibili al mondo. Attivo nel senso che romba e tuona ogni cinque minuti. Accessibile nel senso che si può salire fino alla caldera e buttare lo sguardo nel cono. Se si riesce ad evitare il lapillo a 700 gradi centigradi che schizza all'altezza delle sopracciglia, si capisce perché James Cook localizzò l'isola nel 1774 e un certo John Frum ci atterrò 150 anni dopo. Venendo scambiato dalla popolazione locale per un profeta a metà strada fra Osho e Quelo. 
video

p.s. i figiani e i vanuatiani (?) sono fra i popoli più sereni, simpatici e accomodanti del pianeta. Nella mia esperienza sono anche gli unici che non abbiano mai sentito parlare di Silvio Berlusconi. Le due cose potrebbero essere correlate.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Minchia!

federico ha detto...

belli i fuochi, meno di quelli di napoli ma belli :-)
ecco, quelo ci servirebbe; pipistrelli a parte come stai?

Dario ha detto...

Benone, gioco a tennis 3 volte a settimana, giro su una bici con almeno una ruota sgonfia e da 10 giorni a Melbourne fanno più di 32 gradi - roba mai successa a marzo nella storia della città. Quindi sono magro, tonico e abbronzato, in pratica un figo della Madonna. Se vi serve un modello, fate un fischio.
A part ça, lavoro più del previsto (il contratto prevede 16 ore a settimana, ma in media ne sto lavorando 25-26, il che significa più sghei e più ferie ;). Il contratto in essere scade il primo maggio, poi me ne proporranno un altro fino a febbraio 2014. Dopo di che la cangurotta spera di ricominciare a cercare casa, io di ricominciare a viaggiare :)
Quando convoli?

Anonimo ha detto...

perchè Fede, stai per convolare??

Ecco, finalmente non mi beccherò per qualche giorno i tuoi insulti, ho visto il video del vulcano...fichissimo!!!

Ah, confermo, Dario è davvero tonico e abbronzato, ha quasi suscitato l'invidia del biondo per il bicipite (visto su skype eh, non garantisco dal vivo...).


Valerio si è innamorato di lui...come accendo il pc inizia a dire Aio e a mandare baci...mah, l'innocenza.

Baci a tutti

Zucchi

Anonimo ha detto...

Non hai specificato se ti sei abbronzato per il sole di Melbourne o per gli spruzzi di lava!!! XDD
Rita

federico ha detto...

bah, probabilmente convolerò... io nicchio un po' ma prima o poi mi toccherà cedere.
se mi sposo d'inverno verrò a fare il viaggio di nozze in Australia!
bella la vita in australia mi sa, bicipiti, tennis, viaggi... quasi quasi

Anonimo ha detto...

ma 'ste foto de Vanuatu e Fiji vogliamo pubblicarle???
Ermanno

Dario ha detto...

Ri', la prima che hai detto, perché fra i 50 campi di Melbourne Park ce ne sono una decina coperti, ma a noi ce piace de magna', beve e soffri'. A margine poi c'è la competizione del circolo - dove m'hanno sorteggiato in coppia con un indiano che non la becca mai. E' il classico torneo per dopolavoristi, si gioca di sera e quando accendono le luci dal cielo piovono tonnellate di scarafaggi, che si schiantano sul terreno. Passi la prima mezz'ora a calpestarli e la seconda mezz'ora a cercare di evitare il guano dei gabbiano che vengono a banchettare. Tutto questo sugli stessi campi che poi usano quelli forti a gennaio.
A proposito, non so quanto c'entrino i solleciti di tua zia, Zucchi', ma ti confermo che a maggio vengo e mi danno pure un microfono per commentare gli Internazionali.
Federi', non è che compreso nel biglietto aereo ti danno un manuale di bellezza, è che come tutte le società benestanti gli australoidi camminano sul filo del colesterolo a mille, ma a differenza di altre società ricche sfondate qui praticamente nessuno lavora più di 5 giorni a settimana (infatti ogni volta che sento dire che tizio 'works hard' non riesco a fare a meno di rivolgere le pupille al cielo e chiedere perdono perché non sanno quello che dicono). Metti che i compagni di lavoro restano compagni di lavoro, che le telefonate durano al massimo due minuti, che la tv fa pena - a parte SBS, ovvio - e capisci perché qui si pratica parecchio sport.
Ieri abbiamo giocato l'amichevole multiculturale SBS vs Channel 31 e anche se schieravamo un paio di ex nazionali di calcio australiani abbiamo beccato 5-0. Il che da una parte testimonia che i dilettanti se la cavano, dall'altra che i professionisti di un tempo sono dilettanti mancati (dall'altra ancora che è meglio che mi dia al tennis...). Il viaggio di nozze in Australia ormai è originale quanto quello alle Maldive, per farlo strano tocca che veniate a dormire da noi, nel monolocale.
Comunque se avete dato un'occhiata al Gran Premio avete forse notato che dopo due settimane roventi è venuta giù un po' di pioggia.
Erma'... Figi e Vanuatu? E Qatar e Giappone e Corea (e fra un po' Bahrain, Oman e compagnia bella) 'ndo le metti? Aspetto il via libera di Bobo, oppure che qualcuno mi spieghi come chetso caricare le foto su 'ste gallery.

Dario ha detto...

AVVISO AI NAVIGANTI.
Sabato 23 una delegazione di Capital in the world, il programma di Radio Capital sugli italiani nel mondo, farà tappa a Melbourne e sarà ospite nella redazione di SBS. Dove trasmetterà - dalle 11 alle 12 italiane - una programma con e sul sottoscritto.
Speriamo che non vada come con la Bonaccorti.

Anonimo ha detto...

ti abbiamo ascoltato! grandissimo

andrea

Dario ha detto...

Grazie, Andre'! Il plurale significa che avete ricostituito il gruppo d'ascolto delle superiori, quando ascoltavate Aldo&Castaldo durante le lezioni?

Anonimo ha detto...

'azz me n'ero dimenticata!! C'è un podcast x riascoltarti?
Un paio di settimane fa, invece, ti ho visto x qualche secondo su uno special dedicato al Capitano! :)
Rita

Anonimo ha detto...

Ho ascoltato Darié. Buon ritmo, contenuti appena accennati, buone canzoni (non sempre azzeccate :), qualche battuta ("ti devo correggere, gli australiani possono parlare per un'ora solo di birra"), i due di Capital sembravano simpatici. Però alla fine lo spazio è stato più o meno quello della Bonaccorti.
Sempre un piacere, cmq.
Paolo

fulippo ha detto...

Sentito, sentito.
A correzione, però, dell’intervistato emigrante bisogna dire:
1- la Ocean Road è stata chiamata GREAT Ocean Road solo in seguito al passaggio del modesto sottoscritto
2- i 12 Apostoles devono il loro nome al numero dei componenti del glorioso pulmino che qui sostarono lo scorso 24/12/2010

Buona Pasqua a tutti