sabato 9 febbraio 2008

Why does it always rain on me

Lina mi ha chiesto di farglielo vedere. Superato un naturale imbarazzo l'ho tirato fuori e gliel'ho mostrato. Non l'ha affatto impressionata: il mio piede e' guarito. Il suo invece e' stato pizzicato da una vedova nera, sul tallone ha una ferita infetta larga come una bruciatura di sigaretta. Trovata la destinazione d'uso della boccetta antisettica di Karl. "Sei un fotografo, vero?". (No, ma se puo' portare a qualcosa...). "Ho un problema con la macchinetta, mi aiuti?" (Si', e in cambio?). Lina non sa dell'esistenza di un cavo che collega la fotocamera ai computer. Sicche' spiegarle che puo' scattare in bianco e nero, escludere il flash e aumentare la sensibilita' dell'ottica ha fatto di me la reincarnazione di Capa. Peccato che non sappia chi sia. Visto che qualcuno (cioe' io) ha sparso in giro la voce che i miei polpastrelli sono taumaturgici, l'agente di Helsingborgs con la silhouette di Barbie Malibu mi chiede una dimostrazione di massaggio. (Controllo l'agenda e ti faccio sapere). Pratica, pubblica e pudica. (Ci mancherebbe). La soffoca di fiocchi sul suo nuovo mastrolindo svedese e su come a 27 anni abbia finalmente imboccato la strada virtuosa della fedelta'. (Tanto non sei il mio tipo). Per ringraziarmi in natura mi fa trovare una confezione da sei di Becks, quindi si corica con un mascellone tedesco. (Brava, e' importante continuare a mettersi in discussione). "Lina mi ha detto un sacco di cose sulle tue qualita'" mi fa l'indomani il crucco. Poi dice che uno beve per dimenticare.

Bianca ha il gusto dell'orrido. Di me apprezza la padronanza dell'inglese, la lunghezza delle ciglia e la consistenza delle unghie. Sostiene che sia un gentiluomo, uno psicologo e un mago. Troppo glicogeno nuoce prima al fegato e poi a tutto l'organismo, l'abuso di complimenti alla lunga porta al rigetto. Quando chi li distribuisce si stufa di aspettare, se va bene ti iscrive al club degli stronzi buoni. Ma passa, finche' Bianca non scatena il censore sopito. Basta poco, basta darmi della persona interessante. Interessante e' un participio spacciato per aggettivo. E se applicato agli esseri umani e' freddo, presuntuoso e ipocrita. Interessante puo' esserlo un documentario o un saggio; con la loro carica di coinvolgimento gia' un film o un libro richiedono definizioni piu' empatiche. Figuriamoci una persona. Acuto o stolto, radioso o fosco, educato o abbrutito, attruibiscono. Non presuppongono o presumono corrispondenza, si limitano ad esporre un punto di vista. Interessante sottintende viceversa che l'interazione avvenga sul piano di un riconoscimento intrinsecamente bilaterale. Sappi che tu puoi interessare me. Quale onore. Il piu' delle volte chi lo dice non lo e' neanche, interessante. E comunque, giusta o sbagliata che sia l'attribuzione, nell'evoluzione del corteggiamento definire qualcuno interessante e' diventato il metodo piu' rapido e meno compromettente per nascondere la mano che lancia il sasso del sondaggio. Non attribuisce gratuitamente, ma adula chiedendo corrispondenza e presumendo affinita'. Invece di fracassarmi una roncola sullo sfenoide, Bianca corregge: sono profondo e stimolante. Le qualita' di riserva di chi ha pochi pettorali per buttarla sull'apparenza. "Vorrei essere forte, per darti quello che cerchi" chiosa, con il labbro inferiore tremulo e gli occhi sul punto di sgorgare sentimenti frustrati. Vorrei dirle che la forza non e' ne' una causa prima ne' un prodotto finito. Ma taccio. Un gabbiano che si e' appena ingozzato con gli anelli di cipolla fritti del vicino di asciugamano mi spruzza due smerzini di guano sulla rotula. Il giorno dopo un cacatua si affila gli artigli sul mio avambraccio. Quello dopo ancora un pipistrello mi caca sulla Lumix. Mi sa che me lo merito.

Google non si fa mai cacchi suoi. Cosi', alla quinta telefonata negli ostelli della zona, Diana Daniells-Xavier mi ha stanato. Meglio conosciuta col nome di battaglia di "la pastora", si incuneo' nel lato B del mio semicerchio mediorientale, fra Cafarnao e Gerusalemme. Riapparendo poi ad intervalli di anni, quando meno me lo aspettavo. Proprio per questo stavolta dovevo aspettarmela, una mail. "Sei a Sydney! Non ci posso credere! Sono nove anni che ti aspetto ... mi hai reso la persona piu' felice del mondo!". E tanti altri punti esclamativi, visto che mi ricordava biondo e con gli occhi azzurri. Del resto e' una donna di mezza eta' che ha bruciato due matrimoni civili prima di approdare a uno religioso con Dio in persona. Oggi il Signore con la S maiuscola regola i fili del suo protestantesimo pentecostale e, anche se Ddx - la chiamano tutti cosi', ce l'ha scritto pure sul casco da 1.000 dollari - non ci sente piu' bene, Lui le parla in continuazione. Le dice di regalare una perla nera tahitiana alla prima ragazza che incrocia, le dice di comprarsi una Yamaha V Star 650 "come quella di Valentino" per fare proselitismo fra i bikers, le dice pure di iscriversi in palestra alla ricerca del terzo marito. Quando Ddx agisce di testa sua e acquista una tuta di pelle da motociclista, diventa bersaglio delle lesbiche del quartiere. Cosi' impara. The compassionate and blessing Lord probabilmente le suggerisce anche di regalarmi due biglie con le facce di Justin Langer e Matthew Hayden, due nazionali australiani di cricket. (Onnipotente e misericordioso Altissimo, vi siete capiti male o stai a perde qualche colpo?). L'ottava serata piovosa sulle dieci a Sydney scorre cosi' davanti alle sue foto e ai suoi filmini: 5 minuti di saluti ai parenti all'aeroporto di Rosario, undici di riunione familiare a Brisbane per il Santo Natale, vari secondi non ho fatto in tempo a capire di cosa. Almeno risparmio la voce.

Saskia invece mi aveva eletto a cavaliere dell'ambiente. Dato che gli aerei sono i maggiori inquinanti del pianeta, l'esser arrivato in Australia con un voletto di un'ora e rotti aveva fatto di me un benemerito dell'umanita', un paladino delle cause eco-sostenibili perse. Quando ha lasciato il suo Bernie invitandomi a stare da lei, pensavo che fosse prevista la premiazione. Manco per niente. Stephanie ricordava soprattutto che le avevo disegnato un "quadro perfetto dell'India". Volendo potevo andare da lei. Ma anche no. E' vero che a 32 anni l'ira come l'amore ci mettono un po' piu' tempo a muoversi (questa e' di Musil), pero' in tutto cio' per Jessica valeva la pena di allacciarsi le scarpe, intanto (questa e' mia). In Cina aveva aperto al dialogo, a Bali aveva giocato al gatto col topo. Due mesi dopo, rientrata a Melbourne, mi scrive che e' stata immatura, egoista, superficiale, insensibile, che se potesse tornare indietro e modificare il passato puntini puntini. Che ripensarci la fa piangere. (Dillo a me). Gli unici a premurarsi di coprire i miei vuoti affettivi sono insomma due tizi di Goteborg innamorati persi di Totti, che ricambiano ogni aneddoto con un bicchiere di vino che sa amorevolmente di aceto. E Mutasem, il droghiere giordano dal sorriso teneramente avvilito, che ogni sera mi infila nella sporta qualche presente a tradimento. Il piu' emozionante resta lo sguardo pieno di malinconico distacco con la quale saluta la mia partenza dall'Australia. Mutasem non sa neppure che il mio aereo atterra a Christchurch verso mezzanotte, cioe' che sto per andare a dormire su una panca dell'aeroporto. Non sara' mai sporca come il materasso del Bebo, dura come quello di Osh, o scomoda come il letto con le doghe sfasciate di Melbourne. E poi c'e' da celebrare degnamente the year of the rat, l'anno della pantegana.

20 commenti:

Dario ha detto...

A proposito di 32 anni... Felice compleanno al figlio della miglior cuoca di seppie ripiene e del miglior partner di bocce da spiaggia, al fratello del compagno di viaggio ideale, all'autore della foto della testata (sperando che non mi chieda mai i diritti), al padre della mia figlioccia. A presto, vecchio G&ik.

Francesco ha detto...

Siamo passati dall'anno del maiale all'anno del sorcio. Il maiale è stato osceno, tolte giusto un paio di salsiccette alla brace niente male. Non oso pensare cosa ci riserverà la pantegana... Dà sono anni che sogno un viaggio in Uzbekistan, come ti è sembrato?

paola ha detto...

no!!! la pastora?! Hai fatto bene ad accolartela tu per tutti a Gerico, in fondo ognuno ha quello che si merita: "pastore" svalvolate, donne "interessanti" (nel senso che sono un interessante oggetto di studio socio-antropologico), pappagalli rabbiosi, biglie feticcio ;) magari nel gioco di specchi delle identità, se ci si presenta come mr. massaggi o "l'intellettuale che viaggia a piedi" non è che ci si può aspettare più di tanto... ;) A parte gli scherzi, leggendo i tuoi racconti mi continuo a chiedere che cosa ci fa tutta questa gente in giro per il globo, e mi chiedo se non ti sei stancato di vedere volti che passano e nessuno che si ferma.
P.S. non ci provare, per arrivare a Capa ti mancano almeno due trincee :)

@G&co. AUGURI sbrilluccicosi! (e stavolta la puntualità li fa valere!) http://it.youtube.com/watch?v=glNjsOHiBYs

Dario ha detto...

France', pieno di fascino. E' il piu' monumentalmente ricco e turisticamente attrezzato (si coglie la sfumatura negativa della seconda?) fra i Paesi del centro Asia. Un giudizio definitivo e a se stante pero' ancora non mi viene. M lo ricordo come quel posto dopo il Turkmenistan nel quale sono entrato camminando un'ora sotto 40 e passa gradi. E nel quale mi aspettava un amico. Percio' chiedi a Nesco.
Per la cronaca se vedo qualche maglietta giallorossa col numero 10 ogni tanto mi presento come l'ex compagno di scuola di quello li'. Ma non e' per fare colpo, e' per rimediare qualche bicchiere di vino.

Anonimo ha detto...

...e alla fine eccomi qui! Ho fatto il salto di qualità: un post, il mio primo post!!
Mi ci è voluto un pò -solo 8 mesi- ma il tuo viaggio è ancora lungo, giusto? avrò tempo di recuperare...

Sarah

Anonimo ha detto...

.....effettivamente mi ci vuole piu' tempo sia per arrabbiarmi che per.......

Quindi per te io sono solo un figlio, un fratello, uno che malauguratamente ha scattato una bella foto e un padre........per di piu' un vecchio che vedrai presto!!!

Non sperarci tanto. Visto che negli ultimi anni, "spando e spendo" a volonta' e, considerando che diventarai famoso (e quindi anche ricco), quella foto potrebbe, all'occorrenza, servire da pensione.........magari!

Grazie per il post mon "donnaiolo de Peynet" :-D

G&jta

PS: portami con te alle Seychelles!
PPS: paola merci per gli auguri " tuttitembeshtati" di luci e per la tempestivita'. Or ora mi collego al link.......

Chiara Z. ha detto...

Auguri G&jta!! Anche se in ritardo:-)
Sono mancata qualche giorno e trovo questo post con tutte queste donne INTERESSANTI...ma soprattutto mi colpisce Ddx, molto. E anche la tua padronanza dell'inglese, i rimpianti di chi ha incrociato nei mesi scorsi la tua strada, e lo sfruttamentoi improprio della tua conoscenza del Capitano...:-) Oh, scherzo eh!!!
Oggi vado a ritirare una cosina per te:-)

Maila, eccomi!! Mi dispiace di averti abbandonato...sei ancora sola con i tre??

Massimiliano, confermo..il cacatua l'ho visto su google:-)

Baci

maila ha detto...

Chiara...:salvata all'alba (al tramonto in realta')dell'ottavo giorno,da mio marito che è entrato in casa pensando di addolcire l'atmosfera creata dalla sua assenza ,sfoderando mercanzia neyorkese per tutti.QUASI TUTTI!!!Io gli avevo chiesto gli UGGS ROSA (guai a chi fiata.SONO BELLISSIMI:Li voglio da un anno!!),ma non li ha trovati.Qualche amica,dopo avermi insultato per i miei gusti, ha anche tentato un :"Ma fatteli prendere da tuo fratello,sta in Australia (sono boots australiani.quelli pelosi tipo UOMO-SULLA-LUNA)!!".Non hanno ben capito come stanno le cose,ma gliel'ho COLORITAMENTE ricordato.Fatto sta che Graziano me li ha ordinati su internet e arrivano da Melbourne tra una decina di giorni.Tra l'altro in saldo.Sara' perchè gli UGGs rosa non se li compra nessuno??Preparati Dario...Vengo a MXP con quelli e non potrai far finta di non conoscermi/riconoscermi!P.S. :finalmente una tua foto!secco e lercio.Esattamente "as I figured you out"

ege ha detto...

dopo la richiesta di tornare dalla citta' che non dorme mai con un paio di stivali rosa australiani...di dubbi me ne sono venuti parecchi..ma ormai posso fare poco.

La pazza con gli stivali rosa l'ho sposata io e me la tengo.

Santo internet..

Chiara Z. ha detto...

Caro ege, hai ragione...santo internet...sono appena andata su google per sapere cosa sono gli UGGS rosa...pensavo a una rara razza di animale domestico:-) Pero` e` una donna con una gramde personalita`!! Maila, ora capisco come fai a sopravvivere alle tre furie, e ti ammiro ancora di piu`! Comunque, mi sento sollevata ora che so che sono arrivati i rinforzi (anche se a mani vuote di UGGS).
Ma quindi il tizio sparuto e barbonesco che fa l'autostop e` il nostro Dario? In forma:-)
Baci
p.s. mentre a Sidney c'e` stata l'alluvione, a Roma sembra primavera gia`.

Bene ha detto...

Ciao tesoro...vedo che il viaggio prosegue bene..l'unica cosa che non ho capito è, visto che mi pare ti abbiano sfanculato dalla nave, questi biglietti aerei per dove sarebbero? vai a sapere che magari non ti faccia una bella sorpresina..io appena tornata da una cinque giorni a Ny per seguire il supertuesday e in particolare Obama. Fico. Solo lavoro comunque, due palle. Meno male che ti risparmi l'ennesima campagna elettorale beato te! Un bacione. Bene

Guido ha detto...

insomma sta lina?
gnoccatotale?
lo sappiamo che l'hai fotografata, faccela vedè.

aggiornamento rugby
ieri abbiamo quasi vinto contri gli inglesini, Masi gioca apertura (nuovo allenatore nuovo ruolo) ma si vede benissimo che non è adatto, da due suoi errori due mete..

vabbè speriamo bene per il woodendick

ege ha detto...

Chiara, all'inizio anch'io pensavo che gli uggs fossero dei rettili del deserto, traviato anche dal fatto che Maila me li aveva storpiati in hugs americanizzandoli spudoratamente. Quindi non ti sentire così fuori dal mondo..

Dario...ma dimmi un pò, come funziona in New Zealand come scelta di vita per trasferirsi definitivamente? Serve un visto di lavoro, un sacco di soldi da investire una sorta di green card etc etc? Giorno dopo giorno, guardandoci in faccia, con Maila, abbiamo una sorta di nausea da bel paese.. figurati che per la disperazione ho versato un tot di dollari per partecipare alla green card lottery in modo VITALIZIO!! Ogni occasione potrebbe essere quella buona per levare le tende...con molta calma ma con le antenne rizzate..

Dario ha detto...

SARAH... 3 mesi, spiccioli ormai.
GIANCA', fatto apposta. Infatti potevo aggiungere "compagno di doppio nel '93", ma non volevo che pensassi che avevi qualita' tue ;)
MAILE', quella foto compariva da circa un mese a illustrazione del tardivo post su Darwin e l'outback. Voja de legge saltame addosso ;)
(e comunque stanotte ho RI-sognato la quarta pupa. ri-state boni!)
GRAZIA' (mannate 'sto biglietto, che in Nuova Zelanda senza il biglietto per il prossimo non mi facevano neanche entrare), divorzia da quella be(s)cera coi teneroni ai piedi e sposa n'ammerigana. Vuoi mettere che salto di classe...
CHIARE', impara da Guido. Passione pura.
BENE - "sfanculato" compare anche su qualche cartellone elettorale che mi sto perdendo? A proposito di elezioni, quei giorni penso di fare un salto dal nostro amico Maximon a San Marcos de Atitlan. Se mi vuoi raggiungere la strada la conosci ;)

Chiara Z. ha detto...

Ma allora sei arrivato in Nuova Zelanda? Tutto ok?
p.s.hai ragione...sapevo solo del risultato, ma non ho visto la partita. E avevamo provato col biondo a prendere i biglietti ma era tutto esaurito:-)ma manca poco perche` mi disamori completamente del pallone...

mauro ha detto...

Hai notizie su un certo Marco Crugnola?, me ne parlano come il nuovo ottimo giocatore italiano di tennis....non fare indigestione di kiwi...

Dario ha detto...

Maure', io faccio fatica ad avere notizie su eventuali guerre mondiali (a proposito... Cambiasso era in linea, no?), figurati su Crugnola :)
Chiare', si'. E Bobo e' in possesso della foto della mia prima notte neozelandese.

maila ha detto...

Guarda che i tuoi post li leggo tutti!!!!Magari ogni tanto mi perdo qualcosa,ma non mi cazziare perchè non ce la posso fa!!!Baci Soreta

peter ha detto...

figa la foto mentre fai l'autostop....mi ricorda qualcosa.....se stai nei pressi fatti il trekking a steward island che merita,
hasta la pasta!
p

Anonimo ha detto...

Casino Games tyuueooru
Free Casino Play
Most significantly, it's necessary for you to conduct a thorough search regarding the best gambling websites out there.
[url=http://www.nhgaa.org/]Virtual Casino[/url]
This is why online casino seems to be a common interest of many nowadays.
http://www.nhgaa.org/ - Casino Game Download
Most significantly, it's necessary for you to conduct a thorough search regarding the best gambling websites out there.